Politica

Assessore alla Salute, il dopo Borsellino si chiama Gucciardi

Crocetta sceglie il deputato regionale siciliano del Pd: "E' un uomo onesto e competente. Ora è necessario continuare il lavoro avviato con Lucia Borsellino, insieme ad una personalità di alto profilo e di grande esperienza tecnica"

Baldo Gucciardi

Il deputato regionale siciliano del Pd Baldo Gucciardi è il nuovo assessore alla Salute. A comunicarlo è stato il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. "D'intesa con il segretario siciliano del Partito Democratico Fausto Raciti, il vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini e con il sostegno di tutte le forze di maggioranza - ha detto Crocetta -, ho proposto l'assegnazione della  delega di assessore alla Salute all'onorevole Baldo Gucciardi. Tale proposta è nata dalla mia considerazione che è necessario continuare il lavoro avviato con Lucia Borsellino, insieme ad una personalità di alto profilo e di grande esperienza tecnica. Gucciardi oltre ad essere capogruppo del PD all'Ars, è dirigente dell'Asp in aspettativa".

"Il profilo di tale nomina ci potrà, inoltre, aiutare in quel quel dialogo unitario con la società, indispensabile per portare avanti qualsiasi riforma. Le linee guida che verranno definitivamente approvate in settimana in commissione salute, dovranno trovare articolazione non solo dentro le strutture sanitarie, ma anche negli organismi rappresentativi dei cittadini a partire dai sindaci, dai consigli comunali, dalle associazioni di volontariato e dalle organizzazioni sindacali, in un confronto aperto in grado di incrementare l'efficienza del sistema sanitario, in una visione dove l'utente non e' il "paziente", bensì cittadino, titolare del diritto inviolabile alla salute e alla vita. Baldo Gucciardi ha la caratteristica di sapere discutere con la società e con le istituzioni. Ho scelto una persona perbene, onesta e competente. Di questa scelta sono orgoglioso e sono felice che essa venga condivisa dal mio partito e da tutti gli alleati e ritengo che rientri pienamente nella richiesta politica di una soluzione definitiva alla crisi, per dare ulteriore slancio alla politica di cambiamento che sta coinvolgendo la Sicilia e alla politica di riforme che ci vengono chieste dal popolo siciliano per elevare le proprie condizioni di vita e sviluppare la Sicilia".

LE REAZIONI
FERRANDELLI - "Gucciardi disse che la mia sfiducia a Crocetta non poteva essere discussa dal gruppo, ma in direzione. Scopro ora che il capogruppo Pd entra in giunta con un comunicato stampa. Ed io che speravo che oggi il presidente ci consegnasse le sue dimissioni. Non parteciperò alla riunione del gruppo, attendo la convocazione dell'Assemblea regionale del Pd e chiamo a raccolta i coraggiosi dentro e fuori il Pd. Il nostro tempo è adesso". Lo scrive il deputato regionale del Pd, Fabrizio Ferrandelli, lanciando anche il sito web dei "Coraggiosi" https://www.icoraggiosi.org e invitando tutti i siciliani coraggiosi, dentro e fuori il Pd, a farne parte, alzando la voce. 

MOVIMENTO 5 STELLE - “Gucciardi alla Sanità? Una ulteriore spennellata di Bostik sulle poltrone, nulla di più, nulla di meno”. Il gruppo parlamentare del M5S all'Ars boccia senza mezzi termini la scelta di Crocetta di affidare al capogruppo del Pd all'Ars la delega alla Sanità. “Crocetta – dicono i deputati - ormai si affida a qualsiasi cosa pur di puntellare un governo che scricchiola ogni giorno sempre di più e le indiscrezioni che danno con la valigia in mano pure Baccei, dopo la fuga di tre assessori in pochissimi giorni, non fanno che confermarlo. Con questa nomina non si fanno certo gli interessi dei siciliani o della sanità, si cerca solo di raccattare qualche consenso attorno ad un esecutivo bocciato da tutti, tranne che dalla politica, animata solo da puro istinto di conservazione e paralizzata dal terrore di nuove elezioni. In tanti all'Ars sanno che non verranno rieletti, l'unica ratio è quindi tirare a campare. Con l'unica certezza di portare a casa il maggior numero di stipendi possibile”.

CGIL - "Riteniamo positiva l'individuazione del nuovo assessore regionale alla sanità, la cui nomina tempestiva era una nostra richiesta. Il nostro auspicio è adesso che si possano tempestivamente chiudere partite importanti come il varo delle nuove linee guida, nel confronto e nel dialogo positivo con i sindacati". Lo dice Mimma Argurio, della segreteria regionale Cgil.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assessore alla Salute, il dopo Borsellino si chiama Gucciardi

PalermoToday è in caricamento