Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Nadia Spallitta (Verdi): “Poca trasparenza sulla pubblicazione degli atti al Comune"

La coordinatrice dei Verdi di Palermo torna a denunciare la mancata applicazione, da parte del Comune, delle elementari forme di ‘trasparenza amministrativa’

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La pubblicità e la trasparenza degli atti, rappresentano efficaci strumenti di contrasto all'illegalità e alla corruzione, come del resto dichiarato e previsto dal decreto legislativo 33 del 2013 e dal complesso sistema normativo, che individua e disciplina l'obbligatoria pubblicazione dei provvedimenti delle amministrazioni pubbliche. Le pubbliche amministrazioni devono quindi garantire, nei diversi settori, integrale e completa conoscenza degli atti, soprattutto nelle materie di programmazione economica e finanziaria, come i bilanci, delle opere pubbliche, della pianificazione urbanistica, degli appalti e dei servizi, degli incarichi esterni, etc. Inoltre, anche a fini legali, decorrendo da questa data l'eventuale termine per le impugnazioni, gli enti locali pubblicano in forma integrale come pubblica notizia, tutti gli atti ed i provvedimenti dell'ente, all'albo pretorio. Da ultimo la legge regionale 11/2015 in Sicilia ha aggiunto a questa disciplina, anche l'obbligo di pubblicare per estratto, sul sito del Comune, i provvedimenti degli organi dell'amministrazione, del sindaco, della giunta e del consiglio. La pubblicazione per estratto è una sintesi degli elementi essenziali, soggetti, motivazione, contenuto dell'atto (oggetto), obiettivi, costi, etc. La violazione di tale disposizione determina la nullità degli atti (art.18 lr 11/2015). Orbene, analizzando il sito del comune e l'albo pretorio non sembra che queste disposizioni siano state regolarmente osservate, e anzi appare difficoltoso l'accesso alle informazioni, e incomplete le pubblicazioni. Così ad esempio non risulta che il documento di programmazione economica (bilancio 2017), approvato dalla Giunta il 10 agosto, sia visionabile, in nessuna delle sezioni del sito e non sembrerebbe sia stato allegato all'albo pretorio. Lo stesso dicasi del programma triennale delle opere pubbliche, o ancora degli atti di pianificazione urbanistica. Inoltre, sul sito non compare la pubblicazione per estratto delle delibere. Nella maggior parte dei casi la pubblicazione, infatti si limita alla sola riproduzione dell'oggetto deliberato, senza alcuna ulteriore indicazione, che consenta di conoscere elementi essenziali come la motivazione, i soggetti, gli obiettivi, il valore degli atti . In altri termini dall'analisi del sito 'non traspare', come dovrebbe, l’azione amministrativa e molte delle prescrizioni obbligatorie in materia, vengono sostanzialmente disattese. Da un lato quindi, i cittadini e gli aventi diritto hanno un difficile accesso ai provvedimenti. Dall'altro, molti atti a mio avviso sono a rischio nullità per violazione della l.r 11/2015. Auspico pertanto che il sindaco, che della trasparenza ha sempre fatto un elemento fondante del suo programma elettorale, provveda a garantire forme di pubblicità più adeguate, disponendo la pubblicazione completa e integrale degli atti, così contribuendo, tra l'altro, ad una più efficace azione di contrasto del fenomeno corruttivo, che come è noto, spesso si annida all'interno delle pubbliche amministrazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nadia Spallitta (Verdi): “Poca trasparenza sulla pubblicazione degli atti al Comune"

PalermoToday è in caricamento