Commercianti in protesta per la Ztl, Spallitta: "Si sospenda provvedimento"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’Amministrazione sospenda queste Ztl e si confronti con commercianti, artigiani, professionisti, studenti e residenti che oggi sono sono scesi in piazza numerosi per protestare contro un provvedimento che danneggia fortemente l’economia locale. Le categorie produttive lamentano la condizione di isolamento che l’avvio della Ztl 1 ha determinato e invitano il Sindaco a rimodulare atti che non sono stati concertati né condivisi con i diretti interessati. Non sono contraria alle Ztl, ma si tratta di provvedimenti che devono essere anticipati dall’introduzione di servizi che rendano migliore la mobilità cittadina.

Oggi, fatti salvi eventuali episodi violenti dai quali mi dissocio categoricamente, centinaia di negozi hanno spontaneamente chiuso le loro attività manifestando il loro dissenso e soprattutto - credo per la prima nella storia cittadina - i mercati storici hanno interrotto le attività di vendita. Segno di un malessere che riguarda tutti e in relazione al quale, a mio avviso, l’Amministrazione ha il dovere di dare risposte a tutela dei livelli occupazionali e della produttività in generale.

Auspico pertanto che dopo questa partecipata manifestazione si adottino con immediatezza i provvedimenti richiesti, rinviando l’entrata in vigore delle Ztl - strumento utile e importante per migliorare la qualità della vita e dell’aria - alla soluzione delle tante criticità legate soprattutto alla mancanza di mezzi di trasporto pubblico alternativo.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento