Regione, Confintesa: "Da Musumeci gravissimi e ingiustificati attacchi ai dipendenti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Di qualche giorno fa l’affermazione del presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci in merito alla qualità dei dipendenti regionali siciliani che secondo lui per l’80% si gratterebbe la pancia dalla mattina alla sera. Questa affermazione è gravissima per svariati motivi: uno non è stata supportata da alcuna argomentazione o da dati a supporto, due è stata data in un momento inopportuno, tre non corrisponde certamente al vero, quattro non si spiegherebbe allora come mai tutti i dirigenti regionali a vario livello abbiano preso in questi anni l’indennità di risultato, questo risultato come lo avrebbero raggiunto? Da soli? Non credo proprio, cinque questa affermazione aumenta l’odio sociale verso i dipendenti pubblici in un momento di grave crisi economica". E' quanto si legge in una nota di Confintesa.

Il sindacato "in tempi non sospetti, non solo ha sempre difeso i dipendenti regionali, ma ha anche denunciato la grave situazione di quella parte di loro (categorie A e B) che con uno stipendio minimo (circa 1.000,00 euro al mese) è costretta a svolgere mansioni superiori e lo fa costantemente con professionalità e competenza".

“Confintesa tutelerà sempre la dignità lavorativa dei suoi iscritti e di tutti i dipendenti regionali, il presidente Musumeci non può nascondersi dietro a queste ingiustificate e gravissime affermazioni, se la Regione non funziona a dovere i problemi sono sicuramente altri; noi porremo in essere tutte le azioni necessarie a difesa del buon nome e dell’immagine dei nostri iscritti", dice Antonio Russo, segretario generale Confintesa federazione dipendenti regionali A e B.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento