Politica

E' morto Gaetano Gullo, dirigente generale della Regione

Stroncato da un male incurabile, aveva compiuto da poco 62 anni. Dal 1988 era nei quadri della Regione e aveva ricoperto diversi incarichi. Dal 2015 era al comando del corpo forestale

E' morto ieri, a 62 anni, Gaetano Gullo, dirigente generale della Regione, stroncato da un male incurabile. Da quasi 30 anni nei quadri della Regione, era entrato con un concorso pubblico all’assessorato regionale dei Beni Culturali, Ambientali e Educazione permanente nel 1988. Dal 1993 al 1995 aveva fatto parte dell’ufficio di gabinetto dell’assessorato e ha ricevuto diversi incarichi di consulenza fino al 2004. Promosso dirigente nel 2000 dopo la riforma dell’amministrazione regionale, nel 2010 era diventato Sovrintendente per i beni culturali e ambientali di Palermo. Gullo, dal giugno 2013 al gennaio 2015, aveva ricoperto l'incarico di dirigente del dipartimento Ambiente. Proprio nel gennaio 2015, dopo il mini valzer deciso dalla Giunta Crocetta, era stato nominato dirigente generale del Corpo forestale della Regione.

"Mi dispiace, era una persona sempre gentile, disponibile, pronta a collaborare - è il messaggio dell'ex assessore comunale Francesca Grisafi -. Lo ricorderò con affetto". Questo invece il ricordo di Maurizio Carta, noto urbanista palermitano ed ex assessore al piano strategico e al centro storico del Comune: "Affranto dal dolore per la perdita di Gaetano Gullo, caro e sorridente amico e saggio dirigente regionale e soprintendente. Sentite condoglianze alla moglie e alla famiglia. Ciao Gaetano".

La camera ardente sarà allestita domani dalle 9 alle 13 all'Albergo delle Povere di corso Calatafimi. I funerali si terranno domani alle 16 nella chiesa di Aliminusa, il paese in cui Gullo era nato nel 1955.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Gaetano Gullo, dirigente generale della Regione

PalermoToday è in caricamento