rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Politica

Stroncato da un infarto, muore Antonio Triolo: era un simbolo della destra palermitana

Aveva 50 anni. Coordinatore provinciale a Palermo della Lega Salvini Premier fino alla primavera 2020, è stato candidato alle ultime comunali con Prima l'Italia. Il ricordo dell'assessore Samonà

La destra palermitana perde uno dei suoi simboli. E' morto improvvisamente la scorsa notte Antonio Triolo, capo segreteria dell'assessore dei Beni culturali e dell'identità siciliana. A stroncarlo è stato un infarto. Aveva 50 anni. Coordinatore provinciale a Palermo della Lega Salvini Premier fino alla primavera 2020, è stato candidato alle ultime comunali con Prima l'Italia. Aveva fatto parte del Movimento Nazionale per la Sovranità.

Vecchio militante della destra paleritana, fu - con il suo gruppo - tra gli organizzatori della fiaccolata per Paolo Borsellino nel giorno dell'anniversario dell'uccisione del giudice. Questo il ricordo dell'assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, con cui a lungo aveva lavorato Triolo. "Per 35 anni - dice Samonà - abbiamo condiviso una vita di battaglie, sogni, speranze, idee e progetti. Nel nome dei nostri ideali, di una storia destinata a scrivere pagine di futuro. Te ne sei andato troppo presto". Sposato, Antonio Triolo lascia due figli.

Rosalba Giallombardo, la moglie, lo ricorda così: "Una vita intera passata a difendere i valori in cui credevi senza mai arretrare di un millimetro neanche quando le situazioni erano scomode rimanendo sempre un uomo giusto, onesto e soprattutto libero. Disponibile con tutti, un uomo al servizio della propria patria per costruire un mondo migliore da lasciare in eredità ai nostri meravigliosi figli. Per me sei stato un padre e un marito amorevole. Hai lasciato un vuoto enorme".

Poco dopo avere appreso la notizia il sindaco Roberto Lagalla ha scritto un messaggio di cordoglio. "Palermo oggi saluta Antonio Triolo, storico militante politico palermitano, ricordato da tutti per il suo impegno e la sua passione civile - scrive Lagalla -. In questo momento di dolore, desidero rivolgere a nome mio e dell’amministrazione comunale le più sincere condoglianze ai suoi familiari e ai suoi amici di militanza".

“La comunità politica di Prima l’Italia e della Lega perde un uomo leale, di grandi capacità e di straordinaria disponibilità qual é stato Antonino Triolo. Se ne va a un amico al quale mi sono sentito legato e di cui conserverò un ricordo positivo per sempre. Addio Antonino - afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale di Prima l’Italia-Lega -. Alla famiglia esprimo i miei sentimenti di cordoglio. Con Triolo in questi anni abbiamo lavorato per costruire una proposta politica che tenesse conto dei bisogni della gente e della necessità che ha la Sicilia di modernizzarsi sotto il profilo della infrastrutturazione. Fianco a fianco abbiamo vissuto le vicende dell’ultima campagna elettorale che ha permesso alla nostra formazione politica di affermarsi nella competizione esprimendo una classe dirigente pronta ad assumere le responsabilità di governo nella nostra regione".

Alessandro Anello (Prima l'Italia-Lega) dice: "La notizia della scomparsa di Antonio Triolo mi lascia sgomento. Perdiamo un amico e un militante politico di grande spessore umano e culturale che ha contribuito con passione e competenza alla crescita della Lega a Palermo e in provincia. E' stato un punto di riferimento importante del partito, in particolare fino alla primavera 2020 nella veste di coordinatore provinciale, incarico che ho ricoperto io subito dopo. Abbiamo lavorato spesso fianco a fianco, apprezzandone scrupolosità e rigore morale. Alla moglie e alla famiglia tutta le più sentite condoglianze".

"Ogni parola mi sembra superflua, inappropriata, inopportuna - dice invece Elisabetta Luparello, coordinatrice provinciale di Lega Giovani -. In questi anni di politica ho imparato da te tantissime cose e tante altre ne avrei ancora dovute apprendere se non fosse che ci hai lasciati così: all'improvviso. Sei stato un uomo eccezionale, una persona d'altri tempi, un compagno di squadra leale, divertente e sempre pronto a sostenermi. Non ti dimenticherò mai".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un infarto, muore Antonio Triolo: era un simbolo della destra palermitana

PalermoToday è in caricamento