Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Minori stranieri non accompagnati: “Bene la decisione della Regione che dà continuità al servizio"

La nota di "Alleanza delle cooperative italiane"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Esprimiamo apprezzamento per la decisione del Presidente Musumeci e dell’Assessore Ippolito, di concedere la proroga, da noi richiesta, dei termini di attuazione delle previsioni del D. P. 513 del 2016, proroga che permette alle cooperative che si occupano di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati di dare continuità al servizio. Una decisione che ridà serenità a tante cooperative e ai loro lavoratori in ansia per il rischio di interruzione di questa importante e delicata attività anche sul piano educativo.

Invitiamo adesso il Governo ad attivare l’annunciato gruppo di lavoro indispensabile per definire in maniera stabile duratura le modalità di attuazione di questo importante servizio. È necessario infatti superare le criticità introdotte dal D.P. 513/2016 a partire dalla inconcepibile distinzione tra minori nativi e minori stranieri, incompatibile con il diritto e con la carta dell’ONU ma anche inaccettabile perché i bambini sono tali a prescindere dalla loro origine geografica.

Occorre inoltre avviare da subito un confronto col governo nazionale utile a prendere atto del fatto che La Sicilia accoglie circa la metà del flusso totale dei minori stranieri non accompagnati che giungono nel nostro Paese. Ciò significa che la previsione attualmente in atto di compartecipazione delle spese da parte di Regione e Comune si traduce in una condizione di assoluta iniquità, che vede la regione siciliana e i comuni dell’isola assolutamente svantaggiati rispetto alle altre amministrazioni italiane in termini di impegno relativo a sostenere questa importante funzione di accoglienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minori stranieri non accompagnati: “Bene la decisione della Regione che dà continuità al servizio"

PalermoToday è in caricamento