rotate-mobile

VIDEO | Piantedosi: "A giugno 40 nuovi poliziotti a Palermo, città all'avanguardia nella rete di videosorveglianza"

Il ministro dell'Interno in prefettura per un comitato con il prefetto Cucinotta ha annunciato rinforzi "a fronte di una trentina di pensionamenti". Intorno alle polemiche sul riconoscimento facciale: "Nessun Grande Fratello. Ci stiamo lavorando, ma sarà fatto nell'interesse pubblico"

“A Palermo c’è un buon rapporto tra operatori della polizia e popolazione residente. Questo non vuol dire che non ci debba essere la doverosa attenzione. Penso che già a giugno arriveranno 40 nuovi agenti a fronte di una trentina di pensionamenti. C'è stata una richiesta del sindaco e cercheremo di farlo”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi che ha partecipato oggi al comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica in prefettura. 

"Oggi ho appreso - continua il capo del Viminale - che Palermo è all'avanguardia nel sistema di videosorveglianza. Non fa riconoscimenti facciali ma ha la potenzialità per farlo”. E a proposito delle polemiche intorno al riconoscimento facciale: "Nessun Grande Fratello. Ci stiamo lavorando, ma sarà fatto nell'interesse pubblico". 

"Conforta il dato riferito dal ministro dell’Interno Matteo Piantedosi che vede Palermo al di sopra della media nazionale sui livelli di sicurezza della città". A dichiararlo è il sindaco Roberto Lagalla che ha partecipato al comitato per l’ordine e la sicurezza. "Tuttavia - aggiunge - ho rappresentato al ministro la necessità di un incremento del monitoraggio delle aree periferiche e del centro storico, in particolare per fronteggiare i fenomeni di mala-movida e di spaccio di stupefacenti. Sono convinto, infatti, che l’aumento dei controlli sul territorio possa rappresentare una leva fondamentale per il contrasto alla criminalità organizzata, dato che oggi Cosa nostra miete ancora vittime, soprattutto tra i nostri giovani, attraverso la droga. È anche per questa ragione che ho chiesto al ministro Piantedosi il sostegno del governo nazionale per rinforzare, in termini di immissione di nuove unità attraverso il fondo di sicurezza urbana, il Corpo della Polizia Municipale di Palermo che ogni giorno mette in campo ogni possibile sforzo per la sicurezza del territorio, ma che necessita di un potenziamento" 

Video popolari

PalermoToday è in caricamento