Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Minaccia per Crocetta: busta con un proiettile da fucile

I sistemi di controllo sistemati a Palazzo d'Orleans hanno intercettato una busta indirizzata al presidente della Regione Sicilia, con all'interno un proiettile da fucile di grosso calibro. La missiva è stata affidata agli investigatori

Foto tratta da Twitter

I sistemi di controllo sistemati a Palazzo d'Orleans hanno intercettato questa mattina una busta indirizzata al presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, con all'interno un proiettile da fucile di grosso calibro. La missiva è stata affidata agli investigatori.

"Intensificheremo l'azione antimafia in modo ancora più forte - ha affermato Crocetta da Catania - e questo è il risultato anche di chi con toni verbali estremizza. Quando si parla di colpi di Stato alla siciliana uno degli esempio è questo''.

Non si tratta della prima minaccia ricevuta dal governatore. Risale a un anno fa (era 16 gennaio 2013) la lettera anonima con minacce di morte rivolte a Rosario Crocetta e ad un imprenditore. In quell'occasione il presidente della Regione ne portò una copia al Procuratore della Repubblica di Palermo, Francesco Messineo. Due mesi più tardi un sindacalista anonimo avrebbe invece minacciato Crocetta al telefono affermando: "Non basteranno cento uomini di scorta per salvarti".

LE REAZIONI

D'ALIA - "Esprimo la mia solidarieta’ al presidente della Regione, Rosario Crocetta, dopo la grave intimidazione subita. Mi auguro che le indagini portino al più presto a identificare i responsabili del grave gesto". Lo afferma il deputato dell’Udc ed ex ministro della Pubblica amministrazione e Semplificazione, Gianpiero D’Alia.

RACITI - "Esprimo a nome mio e del Partito democratico siciliano solidarietà al presidente della Regione, Rosario Crocetta, per l'intimidazione subita questa mattina". Lo dice il segretario regionale del Partito democratico, Fausto Racit. "Siamo certi - prosegue - che le forze dell'ordine presteranno la massima attenzione a quanto accaduto, consentendo al presidente di proseguire il suo lavoro in assoluta sicurezza".

GUCCIARDI - “Le intimidazioni nei confronti del Presidente della Regione sono preoccupanti ed inquietanti. Esprimo a titolo personale ed a nome del gruppo PD all’Ars la piena e affettuosa solidarietà a Rosario Crocetta, vittima ancora una volta di minacce di fronte alle quali, sono sicuro, la sua azione per la trasparenza e la legalità non arretrerà di un millimetro”. Lo dice il presidente del gruppo Pd all’Ars, Baldo Gucciardi. “Purtroppo  - aggiunge Gucciardi - queste minacce arrivano in un momento durante il quale il clima politico ha raggiunto tensioni esasperate. La critica politica – conclude  - va bene fino a quando è costruttiva, mai in nessun caso deve apparire come una incitazione all’aggressione”.

MOV 5 STELLE - Il Movimento 5 Stelle Sicilia e i parlamentari regionali del Movimento esprimono viva solidarietà al presidente della Regione, Rosario Crocetta, per il vile gesto di cui è stato oggetto e condannano fortemente un atto ascrivibile soltanto a menti contorte e a comportamenti che nulla hanno a che vedere con la lotta politica. “Il dissenso, anche forte e reiterato per scelte politiche non condivisibili – affermano i deputati - non può e non deve mai oltrepassare il recinto della legalità”.

ARDIZZONE - “Esprimo la mia personale solidarietà e quella dell'intero Parlamento siciliano al presidente dalla Regione, Rosario Crocetta, destinatario stamattina dell'ennesima intimidazione". Lo afferma il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone. "La Sicilia - continua Ardizzone - sta vivendo un momento estremamente delicato. E' opportuno, da più parti, abbassare i toni e ritrovare la serenità necessaria, per affrontare le numerose e importanti questioni che affliggono la nostra terra e i siciliani. E come classe dirigente dell'Isola abbiamo il dovere di farlo al meglio".

PDS-MPA - “Esprimiamo la nostra vicinanza al presidente della regione siciliana Rosario Crocetta per il vile atto intimidatorio subito. Auspichiamo che le indagini delle forze dell’ordine possano fare chiarezza sul grave episodio”. Lo affermano i deputati del gruppo Pds-Mpa all'Ars Giovanni Greco e Giovanni Lo Sciuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia per Crocetta: busta con un proiettile da fucile

PalermoToday è in caricamento