Migranti, Orlando: "Se Salvini dice 'me ne frego' cittadini impediscano colpo di Stato"

Il sindaco interviene sulla vicenda dei naufraghi salvati dalla Open Arms, attaccando il ministro dell'Interno: "Gli organi del nostro Stato repubblicano siano vigili di fronte alle ripetute 'rotture' della Carta costituzionale"

"Se un ministro della Repubblica risponde con un sostanziale 'me ne frego' ai provvedimenti della magistratura e alle lettere del presidente del Consiglio, è un fatto gravissimo. Se a farlo è il ministro dell'Interno, spetta ai cittadini democratici, ai corpi del nostro Stato repubblicano, agli organi parlamentari e costituzionali di garanzia impedire che le ripetute 'rotture' della Carta costituzionale assumano i tratti di un colpo di Stato ad opera di chi che ha espressamente dichiarato volere 'pieni poteri'". Lo ha scritto su Facebook il sindaco, Leoluca Orlando, commentando l'evoluzione della vicenda dei naufraghi salvati dalla Open Arms.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento