rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica

Migranti, Gelarda (Lega): "Orlando contro Salvini ma sui social pioggia di critiche"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"I due post di ferragosto del sindaco Orlando, l'ennesimo contro Salvini e un altro contro i Paesi che aderiscono al patto di Visegrad e non accettano migranti, hanno scatenato un coro di commenti negativi da parte dei palermitani. Basta leggere per rendersi conto che il sindaco è ripetutamente accusato di aver abbandonato la città e di occuparsi solo di immigrati".

A dirlo è Igor Gelarda, capogruppo della Lega al Palazzo delle Aquile e responsabile degli Enti locali Sicilia, che punta il dito contro "le strade impercorribili per le buche che non hanno nulla da invidiare ai crateri di Roma, stracolme di spazzatura e con le periferie abbandonate". Secondo l'esponente del Carroccio Orlando, che a Palermo "gode di una popolarità che ormai è al minimo storico, cerca di trovare spazio attaccando Matteo Salvini e addirittura, da ieri, anche Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Fare appello ai cittadini per impedire che il ministro dell'Interno violi la Costituzione è quantomeno equivoco. Non si comprende se li istighi quasi a una ribellione oppure auspichi di tornare alle urne. Cosa che, tra l'altro, sta chiedendo con forza il ministro Salvini. Purtroppo i palermitani per tornare alle urne e liberarsi definitivamente da questo sindaco devono aspettare altri tre anni. Che saranno di calvario per questa città abbandonata. Orlando è un male per la città di Palermo, e i palermitani, tutti ormai, lo sanno bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Gelarda (Lega): "Orlando contro Salvini ma sui social pioggia di critiche"

PalermoToday è in caricamento