Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Massoneria, Caracausi: "Obbligo di dichiarazione di appartenenza valga anche per i sindaci"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“L’obbligo di dichiarare l’appartenenza alla massoneria va esteso anche ai sindaci, agli assessori, ai consiglieri comunali, ai presidenti e ai consiglieri di circoscrizione: chiediamo che l’Ars imponga anche a loro le prescrizioni contenute nel disegno di legge presentato dall’onorevole Claudio Fava e in discussione”. Lo dice Paolo Caracausi, consigliere comunale di Palermo del Mov139 e vicesegretario regionale di Idv, che ha presentato una mozione a Sala delle Lapidi.

“I cittadini hanno il diritto di sapere se chi li amministra appartiene a logge massoniche o associazioni similari – continua Caracausi – Il ddl Fava prevede al momento l’obbligo di una dichiarazione solo per assessori regionali e deputati regionali, ma noi pensiamo non sia sufficiente e che questo vada esteso a tutti gli amministratori di ogni ordine e grado. Con la nostra mozione, invitiamo il sindaco di Palermo e il presidente del Consiglio comunale ad attivarsi presso l’Ars ma anche ad avviare un percorso amministrativo ad hoc entro l’anno che riguardi il capoluogo siciliano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massoneria, Caracausi: "Obbligo di dichiarazione di appartenenza valga anche per i sindaci"

PalermoToday è in caricamento