rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Massimo Molino e Salvina Profita candidati al consiglio comunale di Palermo 2022 nella lista dell'Udc

Il partito centrista annuncia altre due candidature al Consiglio comunale di Palermo alle amministrative del 12 giugno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L'Udc ufficializza altre due candidature di prestigio al consiglio comunale di Palermo in seno alla propria lista, in vista delle elezioni amministrative che si terranno il prossimo 12 giugno nel capoluogo siciliano. Massimo Molino, nato a Palermo il 23 marzo 1970, è uno stimato medico radiologo ospedaliero in servizio presso l'A.R.N.A.S. Civico, nonché componente della commissione Invalidità Civile del Centro Medico Legale. Professionista che si è sempre contraddistinto per competenza, dedizione e professionalità nell'ambito sanitario, Molino implementa ulteriormente il novero dei profili di spessore che compongono la lista del movimento centrista nella corsa a Sala delle Lapidi. Contestualmente, anche Salvina Profita, nata a Petralia Sottana il 30 settembre 1971, psicologa e psicoterapeuta in ambito cognitivo e comportamentale, attualmente in servizio presso l'hospice dell'Ospedale Civico di Palermo e specializzata in cure palliative, sposa la causa dell'Udc in qualità di candidata al consiglio comunale nella prossima tornata elettorale.

Il coordinatore cittadino dello schieramento centrista a Palermo, Andrea Aiello, esterna la sua soddisfazione per le ennesime adesioni di rilievo in seno al partito. "Massimo Molino e Salvina Profita, nei rispettivi ambiti sanitari di pertinenza, costituiscono due figure di eccellenza sotto ogni punto di vista. Professionisti accomunati da competenza ed umanità, come testimonia in modo inconfutabile il loro percorso, unitamente a scrupolo e passione nell'esercizio dei prestigiosi ruoli ricoperti allo stato attuale. Due tasselli preziosi che arricchiscono ulteriormente il mosaico che l'Udc sta gradualmente componendo a Palermo e in Sicilia. Un insieme eterogeneo, al contempo autorevole e qualificato, di soggetti che spiccano per integrità morale, senso del dovere ed amore per la propria città. Ritengo siano questi i requisiti ideali che deve avere in dote un profilo istituzionale in grado di rappresentare fedelmente istanze ed auspici dei cittadini palermitani, credo fortemente che siamo sulla strada giusta per gettare le basi di una Palermo nuova e finalmente diversa nel 2022".

Sulla stessa linea il vice segretario regionale dell'Udc Sicilia, Elio Ficarra. "Professionalità, competenza, levatura morale, amore viscerale e profonda conoscenza del territorio, Abbiamo selezionato con coscienza e scrupolo i soggetti che comporranno la nostra lista dei candidati al consiglio comunale di Palermo 2022 alle prossime amministrative del 12 giugno. Massimo Molino e Salvina Profita costituiscono due profili di altissimo lignaggio in ambito sanitario e godono di fiducia e stima incondizionata da parte dei loro concittadini e non solo. Non bastano conoscenze accademiche, scientifiche o nozionistiche per essere un punto di riferimento per i tuoi pazienti, essere un buon medico implica una dose di sensibilità, abnegazione e umanità che rappresenta un patrimonio raro e prezioso. Entrambi sono esempi e garanzie assolute in tal senso. Sono fiero che si siano totalmente identificati nei principi cardine del nostro progetto sociale e politico. C'è voglia di liberare Palermo dalla morsa di evanescenza, incuria e inefficienza figlia del fallimentare governo di centrosinistra. L'Udc sta lavorando in piena aderenza con gli input che quotidianamente ci forniscono i palermitani, al fine di far fronte alle impellenze ed avviare un processo di bonifica, riqualificazione e sviluppo, a tutti i livelli, in ogni area del nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massimo Molino e Salvina Profita candidati al consiglio comunale di Palermo 2022 nella lista dell'Udc

PalermoToday è in caricamento