Omicidio Agostino, Aiello: "Rinvii a giudizio sono passo verso giustizia"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La Procura generale di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per due boss di Cosa nostra Antonino Madonia e Gaetano Scotto, accusati dell'omicidio del poliziotto Antonino Agostino e della moglie Ida Castelluccio. Ho avuto modo di parlare diverse volte con Vincenzo Agostino, il papà di Nino, che da quel terribile giorno in cui i boss eseguirono quell'omicidio non ha mai smesso di lottare per ottenere giustizia. Vincenzo ha promesso che non avrebbe tagliato la sua barba fin quando non venissero condannati i mafiosi che uccisero Nino. Grazie al coraggio e all'impegno di Vincenzo che non ha mai mollato. Finalmente siamo ad un passo dall'ottenere verità e giustizia per Nino e Ida". Lo scrive su Facebook Davide Aiello, deputato siciliano del Movimento 5 Stelle e capogruppo in commissione Antimafia.  

Torna su
PalermoToday è in caricamento