Politica

M5S Casteldaccia: "Nelle sedute del consiglio comunale assenza di dialettica politica"

La nota del gruppo locale del Movimento 5 Stelle

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Ieri pomeriggio al Centro Diurno s’è svolta l’ennesima “farsa” chiamata consiglio comunale. Ebbene sì. Le sedute del Consiglio Comunale di Casteldaccia ormai non sono più il luogo del dibattito e del confronto politico locale ma sono il luogo dove vengono ratificate le decisioni della Giunta senza che nessun consigliere comunale faccia sentire la sua voce. Assenza di dialettica politica, di confronto, di dibattito, di contraddittorio. Eppure i punti all’ordine del giorno erano molto importanti. Qualcuno dovrebbe spiegare ai cittadini le scelte adottate dal Sindaco e dalla sua maggioranza. Ad esempio il fatto che i soldi che dovevano servire per i lavori di adeguamento della Via Fiume sono stati destinati all’acquisto dei mezzi (usati) per la raccolta rifiuti. Avete capito bene. I cittadini del quartiere Orestagno-Cutelli non vedranno più i lavori di riqualificazione perché il Sindaco e la sua Giunta hanno deciso di utilizzare le somme per altri scopi. Il tutto avallato da tutti i consiglieri comunali presenti, in religioso silenzio.

A tal proposito è giusto evidenziare il fatto che i consiglieri comunali di minoranza non hanno partecipato alla seduta del consiglio comunale tranne il consigliere Valoroso il quale sembra essersi ormai allineato alle scelte della maggioranza. Come spiegano i consiglieri di minoranza questa loro assenza? Silenzio. Nessun comunicato, nessuna spiegazione! Tutto ciò è intollerabile e ingiustificabile. I cittadini del quartiere Orestagno-Cutelli, ancora una volta, subiscono una grave ingiustizia e nessun consigliere comunale ha difeso i loro interessi. Il Movimento 5 Stelle se fosse presente in consiglio comunale, o meglio se amministrasse il nostro Comune, MAI avrebbe permesso una cosa simile. Avremmo utilizzato i soldi per lo scopo a cui erano stati giustamente destinati ovvero a rendere Via Fiume una strada decorosa, sicura e vivibile. Per quanto riguarda invece la nuova società “in house” per la gestione rifiuti dobbiamo dire che se questi sono i presupposti per l’avviamento non possiamo che aspettarci il peggio.

E' assurdo creare una società nuova per un servizio così importante e vitale per la nostra comunità e decidere di acquistare mezzi usati. È chiaro che questi mezzi saranno usurati, inaffidabili, poco sicuri, inefficienti. Saranno più soggetti a guasti e a costi più elevati per la manutenzione. Anche a questa scelta siamo totalmente contrari. Noi avremmo fatto in modo di ottenere un finanziamento europeo (esistono anche e soprattutto per questo) per l’acquisto di mezzi pubblici per la raccolta rifiuti nuovi e in perfette condizioni in modo da garantire un servizio efficiente e non gravare sulle tasche dei casteldaccesi. Cari casteldaccesi continueremo, come abbiamo sempre fatto, a seguire i lavori del consiglio comunale e a tenervi aggiornati su tutte ciò che accade nel nostro paese. È nostro dovere fare in modo che a Casteldaccia non ci si abitui alle solite logiche, alle solite facce e ai soliti “modus operandi. Casteldaccia e i casteldaccesi meritano rispetto!"

Gruppo locale del Movimento 5 Stelle

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S Casteldaccia: "Nelle sedute del consiglio comunale assenza di dialettica politica"

PalermoToday è in caricamento