Politica

Lo Monaco (M5S): "Sull'assistenza specialistica agli alunni disabili il Comune non faccia sconti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Fare economia con i diritti dei disabili non si può consentire! Viviana Lo Monaco, portavoce del MoVimento 5 Stelle Palermo e insegnante specializzata per le attività di sostegno didattico, la scorsa settimana in V Commissione consiliare, nel corso di un incontro con l’Assessore alla Scuola Giovanna Marano, aveva chiesto esplicitamente rassicurazioni in merito al rinnovo dei contratti (attualmente in scadenza al 27 aprile) agli “Operatori Specializzati, Assistenti alla Comunicazione e Tecnici qualificati per l’orientamento, l’educazione e l’assistenza ai minorati della vista”, per garantire agli alunni con disabilità grave, di cui all’art. 3 comma 3 della Legge 104/’92, la prosecuzione del Servizio di Assistenza Specialistica a loro spettante per legge. In quell'occasione, la Consigliera aveva già manifestato le proprie perplessità rispetto a una modalità non ritenuta congrua, affermando: "Già a fine maggio il Comune di Palermo è in grado di stimare la consistenza dei soggetti con disabilità destinatari delle ore di assistenza specialistica, pertanto l’Amministrazione comunale avrebbe il tempo di predisporre tutte le iniziative necessarie per reperire i fondi necessari".

Ma, constatando lo stato di fatto si chiede: "Perché ciò invece non avviene? Perché a fare le spese delle economie del Comune devono essere gli alunni disabili? Perché si sceglie sempre di tagliare su servizi essenziali e non sugli sprechi?" Sappiamo, inoltre, quanto per questi alunni in difficoltà sia importante e funzionale il ruolo di queste figure professionali. Come si legge all’art. 4 del vigente Regolamento recante modalità e criteri per l’assistenza specialistica agli alunni disabili “Il ruolo dell’assistente specializzato è differente sia da quello dell’insegnante di sostegno sia da quello dell’assistente di base” e ancora “Il suo compito è di sostenere l’alunno nell'ambito dell’autonomia e della comunicazione, collaborando con il personale docente e non docente della scuola ai fini dell’effettiva partecipazione dell’alunno a tutte le attività scolastiche”. Invece il Comune cosa fa? Da una parte dice di aver trovato i soldi per proseguire il servizio, ma di fatto ne dimezza le ore e toglie la possibilità di recuperare quelle eventualmente non espletate sinora dagli operatori rispetto al monte ore originariamente previsto. L'Assistenza Specialistica agli alunni disabili non è un costo, bensì una RISORSA. Il MoVimento 5 Stelle Palermo è al fianco di tutte le famiglie e dei minori che vivono questa difficoltà e dei professionisti che ogni giorno si spendono - con competenza e sensibilità - per garantire la piena inclusione di TUTTI gli alunni, nel rispetto del Progetto di Vita di ognuno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Monaco (M5S): "Sull'assistenza specialistica agli alunni disabili il Comune non faccia sconti"

PalermoToday è in caricamento