Politica

Rap, Leonardi (Pd): “Un disastro annunciato”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"I cumuli di rifiuti che invadono Palermo sono la prova più lampante del disastro dell'amministrazione Orlando - dice il consigliere comunale del Pd Sandro Leonardi - l'immondizia a ogni angolo di strada non è tanto il risultato di qualche assemblea sindacale, quanto l'effetto più prevedibile dell'assurdo contratto di servizio firmato con la Rap, ancora oggi senza piano industriale, e pagato dai palermitani con 140 milioni di Tari. La mia battaglia politica contro quel contratto e contro quella tassa si basava proprio sulla certezza che si trattava di un'operazione di marketing, di pura facciata: abbiamo cambiato il nome all'Amia senza risolvere un solo problema, abbiamo mandato in bancarotta i creditori, abbiamo fatto un salasso ai cittadini facendo pagare loro tutte le inefficienze che il primo cittadino, per un tornaconto politico, ha lasciato intatte. Un'altra era la strada da percorrere: rimettere mano a tutto il sistema delle aziende, tagliare gli sprechi, razionalizzare le spese, evitare i doppioni senza provocare licenziamenti come nel caso Pfe-Amap. Un sentiero stretto ma inevitabile che ho più volte suggerito a Orlando, rimanendo inascoltato. E oggi gli effetti sono sotto gli occhi di tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rap, Leonardi (Pd): “Un disastro annunciato”

PalermoToday è in caricamento