Politica

Leonardi (Pd): “Gesip, si rischia il crac delle aziende”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Non vi è alcuna logica industriale o di buona amministrazione nella 'originale soluzione' di costituire una nuova Gesip, ovvero una consortile simile alla Seme, quella già bocciata sonoramente nel 2012 dal segretario generale e dal ragioniere generale, e che non farà altro che mandare gambe all'aria i conti delle altre partecipate". Lo dice il consigliere comunale del Pd Sandro Leonardi. "Dietro la consortile c'è solo una logica di consenso che non avrà nemmeno successo, viste le condizioni poste ai lavoratori - continua Leonardi - e toccherà ai cittadini e ai lavoratori pagarne il conto. Si vogliono soltanto coinvolgere nel problema le altre aziende, così da creare un'emergenza ancora più grande per far dimenticare quella che non si è saputa risolvere. E al consiglio comunale toccherà, in fretta e furia, ratificare tutto, alla stregua di un Pronto soccorso dove portare un paziente morente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonardi (Pd): “Gesip, si rischia il crac delle aziende”

PalermoToday è in caricamento