Leonardi (Pd): “Amat, vicinanza a chi ha fatto sciopero”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Esprimo forte vicinanza ai dipendenti Amat che ieri hanno aderito allo sciopero, rompendo un silenzio assordante imposto dall'amministrazione comunale con il placet di alcuni sindacalisti. Sono vicino agli autisti dell'azienda, tra i migliori nel loro campo, come può accorgersi chiunque prenda l'autobus e li veda guidare su strade terribili, dovendo fare i conti con mezzi vetusti, automobilisti indisciplinati e perfino con le bici nelle corsie preferenziali grazie alla 'trovata' dell'assessore Catania. Questa amministrazione pensa di risolvere tutti i problemi con una tassa, come quella della Ztl, senza pensare a tagliare sprechi milionari e gestendo l'azienda con approssimazione. Finito lo spot rimangono le macerie, per chi ci lavora e per chi oggi ancora è costretto a servirsi di un servizio pubblico da terzo mondo. Appena arriverà in consiglio il regolamento Ztl elimineremo questa tassa occulta e in bilancio metteremo tutti i soldi necessari al rilancio dell'azienda, se questa eliminerà gli sprechi che ho denunciato più volte". Lo dice Sandro Leonardi, vice capogruppo del Pd a Sala delle Lapidi.

Torna su
PalermoToday è in caricamento