Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

A Orlando la tessera del Pd, Catania: "Si semplifica quadro politico ma serve spazio autonomo a sinistra"

Il primo cittadino aderisce ai dem. Prima di lui anche il suo vice Fabio Giambrone e diversi assessori. Il responsabile della Mobilità pensa invece a rafforzare Sinistra Comune anche in vista delle prossime elezioni: "Stiamo lavorando per costruire una lista unitaria di tutta la sinistra che non si riconosce nel Pd"

Catania e Orlando

"La scelta di Orlando di aderire al Pd semplifica il quadro politico cittadino. Leggo come una cosa positiva che alcuni colleghi di Giunta seguano il sindaco e scelgano di avere una dimensione politica. Ovviamente io non li seguirò. Ritengo, al contrario, necessario per la città e per il Paese lavorare a ricostruire uno spazio politico autonomo, a sinistra del Pd". A dirlo è Giusto Catania, assessore alla Mobilità del Comune, che commenta l'adesione del primo cittadino e di diversi esponenti della Giunta comunale al Partito democratico. Oltre a Orlando, tra i dem ci sono il vicesindaco Fabio Giambrone e gli assessori Toni Sala, Sergio Marino, Giovanna Marano, Mario Zito, Maria Prestigiacomo, Cinzia Mantegna e Paolo Petralia, che era già tesserato.

"Sinistra Comune ha fatto un'operazione unica in Italia, aggregando partiti e soggetti sociali, adesso vogliamo rafforzare ed allargare questo percorso anche in vista delle prossime elezioni", spiega Catania. "Stiamo lavorando per costruire una lista unitaria di tutta la sinistra che non si riconosce nel Pd - annuncia - e, adesso ancora di più, riteniamo fondamentale non disperdere quella parte di militanza che si è riconosciuta nel 'civismo orlandiano' che, per valori e visione, è più vicino a noi della sinistra che al Partito Democratico". Per l'assessore alla Mobilità, però, "prima di pensare al 2022 è necessario concludere questa esperienza amministrativa risolvendo le evidenti criticità che ci sono in città. Speriamo che l'adesione di Orlando a un partito nazionale possa consentire all'amministrazione comunale di trovare un supporto istituzionale per trovare soluzioni a problemi che coinvolgono tanti comuni italiani".

Leoluca Orlando aderisce al Pd: "L’obiettivo è sconfiggere la destra siciliana"

"Vedremo, in futuro, se continueranno a esserci le condizioni per un'alleanza ma nessuno pensi di far calare dall'alto alleanze e candidati - dice ancora Catania -. Se, come propone il segretario regionale del Pd, il prossimo candidato per Palermo sarà scelto con una partecipazione popolare e con le primarie possiamo annunciare, fin da subito, che la sinistra palermitana avrà una sua candidata o un suo candidato, ma prima bisogna essere chiari nel definire un programma in continuità con questa esperienza di governo e una coalizione senza ambiguità né trasversalismi". Per Catania l'adesione di Orlando al Pd "ci consente di ottenere un primo risultato: anche i democratici palermitani concorderanno, finalmente, sul fatto che sia necessario garantire una continuità programmatica e di visione in vista delle prossime elezioni comunali".
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Orlando la tessera del Pd, Catania: "Si semplifica quadro politico ma serve spazio autonomo a sinistra"

PalermoToday è in caricamento