rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Legge di stabilità all'Ars, corsa contro il tempo: la manovra dovrà essere approvata entro il 30 aprile

La manovra, frutto del lavoro dell'assessorato all'Economia guidato da Gaetano Armao, contiene anche agevolazioni alle imprese, oltre alla norma che punta a un parziale superamento del blocco delle assunzioni all'interno delle società regionali

C'è la norma che punta a un parziale superamento del blocco delle assunzioni all'interno delle società regionali e quella che destina 1,6 milioni di euro per l'aumento dei salari accessori del personale della Regione previsto dalla riforma Madia del 2017, ma anche l'articolo che punta a incrementare gli accessi ai luoghi della cultura attraverso una carta annuale di 40 euro per le famiglie siciliane e uno sconto del 50% sui ticket per i nuclei familiari numerosi anche non residenti nell'Isola. Sono alcune delle 24 norme contenute nella legge di stabilità della Regione Siciliana che è stata approvata dalla giunta Musumeci e trasmessa anche all'Ars, dove dovrà iniziare il consueto cammino tra commissioni di merito e Aula.

Per il Parlamento regionale sarà una vera e propria corsa contro il tempo, dal momento che il 30 aprile scadrà l'ultimo dei quattro mesi di esercizio provvisorio. La manovra, frutto del lavoro dell'assessorato all'Economia guidato da Gaetano Armao, contiene anche agevolazioni alle imprese che ricadono nelle due Zone economiche speciali della Sicilia: il contributo, previsto con l'articolo 7, sarà utilizzabile con la formula del credito d'imposta.

All'articolo 8 trova posto l'unica riforma della manovra: quella delle Ipab, gli enti pubblici di assistenza e beneficienza. L'articolo punta a un processo di riordino e semplificazione delle realtà assistenziali, molte delle quali in piena crisi finanziaria. L'articolo nove contiene alcune disposizioni in materia di trasporto pubblico e mobilità: tra queste anche la previsione di un anticipo di liquidità pari a dieci milioni di euro da concedere al Consorzio autostrade siciliane, ente regionale che cura alcune arterie autostradali dell'Isola. Sul fronte del Turismo nasce il Codice identificativo regionale per tutti i tipi di strutture ricettive: una norma finalizzata a contrastare l'abusivismo e l'evasione fiscale. Con l'articolo 14 nasce invece il Fondo regionale per le emergenze di protezione civile: prevista una dotazione di tre milioni di euro.

Csa-Cisal: "Finanziaria dal sapore pre-elettorale, Ars la cambi"

Giuseppe Badagliacca, del Csa-Cisal Sicilia, commenta con la Dire il testo della finanziaria regionale varato dal governo Musumeci e che ora andrà all'esame dell'Ars insieme con il bilanci. "Chiediamo al Parlamento regionale di stravolgere questa finanziaria che non contiene né soldi, né idee per lo sviluppo: solo qualche mancetta dal sapore pre-elettorale, praticamente l'opposto di quello che servirebbe alla Sicilia in questo momento, con le imprese in difficoltà e i posti di lavoro a rischio".

Badagliacca commenta così alcuni aspetti della legge di stabilità che erano già stati anticipati ieri, tra cui l'aumento dei salari accessori per il personale regionale: "Sui Regionali assistiamo al solito balletto di promesse senza fondi e la riclassificazione rimane un miraggio, per questo confermiamo lo stato di agitazione di tutti i lavoratori che sarà solo il primo assaggio di una stagione di proteste. Inutile parlare di Pnrr, quando poi non siamo neanche in grado di fare i progetti: se qualcuno pensa di essere già in campagna elettorale, sappia che non faremo sconti e siamo pronti a scendere in piazza".

fonte: Dire

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge di stabilità all'Ars, corsa contro il tempo: la manovra dovrà essere approvata entro il 30 aprile

PalermoToday è in caricamento