Politica

Scuole più sicure, in arrivo oltre 240 mila euro per Palermo e provincia

Il presidente del Consiglio ha firmato il decreto che sblocca 480 milioni per i Comuni che vogliono investire sull'edilizia scolastica. Tra le città che riceveranno i fondi anche Balestrate, Cerda e lo stesso capoluogo siciliano

Foto archivio

Ci sono anche i comuni di Balestrate, Cerda e Palermo, tra quelli che beneficeranno dei fondi stanziati dal governo per l'edilizia scolastica. Il premier Matteo Renzi ha infatti annunciato, tramite Twitter, lo stanziamento di altri 480 milioni di euro per i Comuni che vogliono investire sulla scuola. "Anche sull'edilizia scolastica - scrive - questa è #lavoltabuona".  Al Comune di Balestrate sono stati assegnati 46 mila euro, a quello di cerda 110 mila e a Palermo 87 mila.

Si tratta della fase "operativa" di un iter avviato lo scorso 2 febbraio 2016 - il cosiddetto #sbloccascuole - con 480 milioni di euro "liberati" dai vincoli di bilancio per Comuni, Province e Città metropolitane per interventi di edilizia scolastica e per la realizzazione di nuove scuole. L'operazione libera la spesa di risorse a valere sull'avanzo di amministrazione e sul ricorso al debito, andando a completare, per l’edilizia scolastica, lo sblocco delle somme per investimenti pluriennali attuato proprio con la Legge di stabilità 2016.

Palermo rientra anche tra le città scelte per il progetto del Miur "La Scuola al centro", che prevede l'apertura degli istituti anche nel pomeriggio, il sabato e nei giorni di vacanza. "Il ministero - spiega una nota - ha stanziato 10 milioni di euro immediatamente disponibili per iniziative che rendano la scuola un polo di aggregazione e attrazione in aree periferiche e in contesti a maggior rischio di dispersione di quattro città: Napoli, Roma, Palermo, Milano".

Il decreto prevede aperture straordinarie delle scuole e iniziative dall'1 luglio. Le attività potranno essere svolte in collaborazione fra istituti scolastici, con enti locali, università, associazioni, cooperative. I fondi (ogni scuola avràò un budgest di 15 mila euro) saranno utilizzati per pagare le attività, i materiali e il personale I progetti dovranno riguardare uno o piu' seguenti ambiti tematici: autoimprenditorialita'; avvicinamento alla musica; attività sportive pomeridiane; laboratori artistico-espressivi. Promozione dell'inserimento del cinema e del teatro a scuola; diffusione della lettura; attività per la conoscenza del territorio di appartenenza e di incentivazione alla cittadinanza attiva. A settembre, attraverso un ulteriore finanziamento, si allargherà la copertura a tutto il territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole più sicure, in arrivo oltre 240 mila euro per Palermo e provincia

PalermoToday è in caricamento