menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori Reset, i sindacati: "Rispettare l'accordo sul passaggio a tempo pieno"

Filcams Cgil, Fisascat Cil e Uiltucs Uil chiedono di incrementare le ore di lavoro, come stabilito dall'accordo firmato tra le parti nel dicembre 2014

"Rispettare l'accordo sul passaggio a tempo pieno dei lavoratori". Con questo obiettivo i sindacati della Reset chiedono un incontro all'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Orlando. Nel dicembre 2014 il Comune ha promesso un aumento quadrimestrale medio di due ore fino al raggiungimento del full-time, cioè 40 ore settimanali. "Al gennaio 2017 i lavoratori avrebbero già dovuto avere applicato un orario settimanale strutturale pari a 36 ore - affermano Filcams Cgil, Fisascat Cil e Uiltucs Uil - . Consolidare l’incremento delle ore e rispettare l’accordo siglato tre anni fa". 

La condizione di incertezza e di precarietà che stanno continuando a subire questi lavoratori, secondo i segretari Monia Caiolo Mimma Calabrò e Marianna Flauto "non è più tollerabile". In assenza di qualsiasi riscontro concreto i sindacati e i lavoratori si riservano di attivare qualsiasi iniziativa a sostegno della vertenza. I sindacati chiedono quindi alla municipalizzata “il definitivo adeguamento delle ore previste anche alla luce dei nuovi servizi che sono stati affidati alla Reset e di quelli che verranno prossimamente affidati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento