Dopo il lava macchine, il meccanico. Munafò: "Orlando ha perso il controllo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il sindaco ha perso il controllo della sua amministrazione e della città". Lo dice Stefania Munafò, responsabile ambiente della segreteria palermitana del Pd che interviene sulle vicende di questi giorni che vanno dalla Ztl alle targhe alterne, per finire ai dipendenti utilizzati dai dirigenti dell'amministrazione come improvvisati lava macchine o meccanici.

"Dall'assegnazione in concessione di immobili di proprietà comunale senza evidenziarne l'individuazione per 'paura che vengano occupati' dichiarando pubblicamente impotenza, al mantenimento in carica dei dirigenti che sono stati rinviati a giudizio per abusivismo edilizio, il sindaco continua ad amministrare omettendo e nascondendosi perché non in grado di fare rispettare le leggi".

"Una inconsistenza amministrativa - continua Munafò - che viene palesata in occasione della vicenda Ztl che l'amministrazione è riuscita a farsi sospendere dal Tar anche in questo caso ha dimostrato incapacità gestionale ed amministrativa. Ed ancora assistiamo all'ennesimo fallimento come organo di controllo sui suoi stessi lavoratori".

"Dal custode della reset 'lava macchine per dirigenti' a palazzo Ziino, all'operaio 'meccanico' al canile municipale. Sono gravissime - conclude - le responsabilità politiche e istituzionali del sindaco a fronte di quanto emerso su questi dipendenti. Quanto è accaduto è solo la punta più visibile del disastro complessivo di questa amministrazione che tanto male sta facendo alla nostra città"

Stefania Munafò, segreteria provinciale Pd

Torna su
PalermoToday è in caricamento