Politica

L’Unione Madonie fa appello al ministro dell’Istruzione Bianchi per bloccare il dimensionamento scolastico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’Unione Madonie chiede al Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi la riapertura della piattaforma SIDI per modificare il piano di dimensionamento scolastico proposto dalla Regione Siciliana. L’appello dell’Unione deriva dall’urgenza di mantenere le autonomie scolastiche attuali anche in funzione dell’emanazione dell’ordinanza sulla mobilità del personale della scuola che dovrà scegliere l’istituto dove vuole o dovrà trasferirsi.

La lettera inviata al Ministro, che riporta tutte le azioni messe in atto negli ultimi mesi, con allegate le proposte di dimensionamento conseguenti alle norme in vigore, segue la richiesta già inviata dall’assessore Lagalla per ripristinare l’autonomia delle Istituzioni scolastiche delle Madonie per le quali era stata formalizzata la soppressione. La richiesta dell’Assessore è anche sostenuta dall’Ars, che su richiesta dell’Unione, in data 18 marzo, ha approvato un ordine del giorno che recepisce integralmente le istanze rappresentate dal territorio e impegna il governo regionale al mantenimento delle autonomie didattiche il cui sviluppo è portato avanti nella strategia Nazionale Aree Interne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Unione Madonie fa appello al ministro dell’Istruzione Bianchi per bloccare il dimensionamento scolastico

PalermoToday è in caricamento