Politica

Famiglie arcobaleno, dal Comune sì alla trascrizione all'anagrafe dei figli delle coppie omosessuali

Il sindaco ha annunciato che darà mandato agli uffici affinché si proceda in questa direzione: "Occorre garantire tutti i diritti per tutti". Presto non sarà più necessaria la sentenza di un giudice per ottenere l'iscrizione dei bambini con due mamme o due papà

Anche Palermo dice sì alla trascrizione all'anagrafe dei figli delle coppie gay. Lo ha annunciato il sindaco Leoluca Orlando. Il primo cittadino - d'intesa con l’assessore Gaspare Nicotri - ha accolto la richiesta formulata dall’associazione delle Famiglie Arcobaleno e Arcigay Palermo e annunciato che darà mandato agli uffici dell’anagrafe affinché si proceda in questa direzione. "Occorre - afferma il Orlando - garantire tutti i diritti per tutti: è stato sempre questo lo spirito che ha animato l'azione dell'amministrazione comunale. Uno spirito che sempre più trova conferma giuridica e che non può che trovare applicazione concreta e quotidiana nell'attività amministrativa". 

Sono già tanti i Comuni italiani che hanno aperto a questa possibilità. A fare da apripista nel 2015 è stato l'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino. Seguito poi - tra gli altri - da Torino e Rimini ma anche da Comuni più piccoli come quello di Gabicce, nelle Marche, che ha trascritto l'atto di nascita di una coppia di gemellini (un maschio e una femmina) nati negli Stati Uniti da due uomini unitisi civilmente. Di recente, a Catania il sindaco Enzo Bianco ha registato l'atto di nascita del figlio di una coppia omosessuale, sollevando un vesapio di polemiche.

Presto anche a Palermo non sarà più necessaria la sentenza di un giudice per ottenere l'iscrizione nel registro dell'anagrafe dei bambini con due mamme o due papà. "E' una conquista di civiltà e di diritti, soprattutto oggi, giornata internazionale contro l'omofobia; esprimiamo grande apprezzamento per l'operato del sindaco Orlando - afferma il coordinamento di Sinistra Comune -. A breve, grazie al mandato conferito agli uffici dell'Anagrafe, si procederà alla trascrizione degli atti di nascita o alla modifica degli atti già trascritti per i bambini con genitori dello stesso sesso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglie arcobaleno, dal Comune sì alla trascrizione all'anagrafe dei figli delle coppie omosessuali

PalermoToday è in caricamento