Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Scontro col sindaco Cammarata, Caronia: "Sono pronta ad azioni forti"

Il vicesindaco non esclude la possibilità di dimettersi: "Aspetto indicazioni dal mio partito e voglio capire se ho ancora la facoltà di prendere decisioni per questa città, per adesso ho le mani legate"

Il vicesindaco Marianna Caronia

Trafelata come sempre, Marianna Caronia, vicesindaco non si sa ancora per quanto, trova il tempo di rispondere al telefono prima della riunione coi vertici del Pid per decidere come muoversi dopo che il sindaco Diego Cammarata, sabato pomeriggio le ha tolto la delega di assessore all'Ambiente a causa della diatriba sulla videosorveglianza.

Onorevole Caronia, si dimetterà?
"Non mi piacciono le vie di mezzo, sicuramente sono intenzionata ad azioni forti. Mi frenano solo due aspetti. Devo seguire le indicazioni del mio partito che ha subito uno sfregio da Cammarata e devo capire se mi si lascia ancora la possibilità di prendere decisioni per il bene della città".

Per adesso non è così?
"Assolutamente no. Un esempio: mi dicono che è stato predisposto il Peg, piano esecutivo di gestione, che assegna i fondi agli assessorati e io non sono stata chiamata in causa. L'assessorato Igiene e sanità, di cui ho la delega, non ha un euro per rimuovere le carcasse di animali dalla città o per altri servizi. E' normale che il sindaco non mi interpelli? Lo ha chiamato 'Peg blindato', ma cosa significa?"

Magari all'Igiene e sanità potevano essere girati i 220 mila euro previsti per  i tre mesi di videosorveglianza delle discariche abusive che senza un seguito è un esperimento inutile?
"Esattamente. Ma è quello che ho inteso fare negli ultimi giorni. Dopo la bocciatura in bilancio della voce da 800 mila euro per estendere il servizio delle telecamere nelle discariche, il sindaco mi aveva rassicurato dicendomi che in un modo o nell'altro i fondi li avremmo trovati".

E allora cosa è successo tra lei e Cammarata?
"Non mi ha più fatto sapere nulla. Il 5 agosto era prevista l'aggiudicazione provvisoria del bando per la videosorveglianza. Il 4, sapevo che tornava da una vacanza, e ho cercato in tutti i modi di mettermi in contatto con lui, mandando anche un'e-mail al suo staff ma non ho ricevuto risposta, allora in tarda serata ho detto al dirigente dell'assessorato all'Ambiente, Attilio Carioti, che era inutile andare avanti con l'aggiudicazione".

Il bando non è stato quindi aggiudicato?
"Ho lasciato l'ultima decisione a Carioti, ma non so come sia andata a finire. Ormai..."

Ormai cosa?
"Ho le mani legate nell'ultimo periodo ed è l'aspetto che mi dà più fastidio. Da otto mesi sono entrata a far parte della giunta e non mi sono mai fermata un attimo per il bene di questa città, ma se non ho più la possibilità di prendere decisioni è inutile che rimanga".

Magari va in vacanza per un po' anche lei?
"Non le faccio da 5 anni, due anni fa mi si sono rotte le acque in Assemblea regionale, poi è nata mia figlia. Ho preso un giorno di ferie sabato ed avete visto quello che è successo...".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro col sindaco Cammarata, Caronia: "Sono pronta ad azioni forti"

PalermoToday è in caricamento