Politica

L'indagine sui dati Covid manipolati, l'assessore Zambuto: "Di Liberti sarà sospesa"

Il membro della Giunta, che ha la delega alla Funzione pubblica, replica alle polemiche arrivate dal Pd: "Il provvedimento decorrerà dalla data della misura cautelare, ma sarà adottato quando sarà notificata l'ordinanza che, ad oggi, non è stata trasmessa agli uffici"

"La dottoressa Maria Letizia Di Liberti, con decorrenza dalla data della misura cautelare che la riguarda, è obbligatoriamente sospesa dal servizio in applicazione delle vigenti disposizioni. Il provvedimento, unitamente all'avvio del procedimento disciplinare, sarà adottato quando sarà notificata l'ordinanza che, ad oggi, non è stata trasmessa agli uffici". Lo chiarisce l'assessore alla Funzione pubblica della Regione, Marco Zambuto. La dirigente generale del Dasoe, Maria Letizia Di Liberti, è finita ai domiciliari nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Trapani sulla presunta falsificazione dei dati sui contagi Covid in Sicilia. 

Le parole di Zambuto suonano come una risposta a distanza al parlamentare del Pd, Antonello Cracolici. "Dopo 48 ore dallo scandalo dei 'morti spalmati', mi sarei aspettato quantomeno la sospensione dell'incarico di dirigente generale della dottoressa Di Liberti - aveva scritto l'esponente Pd sul suo profilo Facebook -. Pur essendo un garantista, non mi pare che possano esserci dubbi sulla infedeltà al ruolo terzo e rispettoso delle norme che deve avere un dirigente. L'omissione del governo è un indizio di connivenza". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'indagine sui dati Covid manipolati, l'assessore Zambuto: "Di Liberti sarà sospesa"

PalermoToday è in caricamento