Il rogo sulla strada per Bellolampo, Catania: "Quattro incendi in un mese destano qualche sospetto..."

Le fiamme sono divampate in via Poggio del pineto. Difficoltà per i camion della Rap che devono raggiungere la discarica. L'assessore: "Vuoi vedere che qualcuno a Palermo sta scommettendo sui rifiuti per strada? Noi andremo avanti a tutela del servizio pubblico..."

Mezzi della Rap fermi per l'incendio

Tiene il conto dei roghi divampati nell'ultimo periodo nella zona di Bellolampo e non nasconde di non credere alla pura e semplice fatalità l'assessore comunale Giusto Catania, che tra le sue deleghe ha anche l'Ambiente e i Rapporti con Rap e Amat. Il riferimento è all'incendio divampato stamani lungo via Poggio del pineto e per il quale già da ore i vigili del fuoco sono mobilitati con squadre da terra e mezzi aerei. 

Ancora fiamme sulla strada per Bellolampo, case evacuate

Fiamme lungo la strada per Bellolampo, paura per i residenti: canadair in azione | VIDEO

"E quattro! - scrive Catania su Facebook -  Primo incendio al Tmb che ha bloccato per 10 giorni una linea dell'impianto; poi un altro incendio dentro la discarica a fine turno che, senza un intervento tempestivo degli operai di Rap, avrebbe potuto fare molti danni. L'altra notte un incendio sulla strada provinciale al confine con la discarica; stamattina quarto incendio che sta impedendo agli autocompattatori di andare a conferire. In città, malgrado il grande lavoro di questi giorni, ci sono ancora tanti rifiuti per strada... e onestamente quattro incendi in un mese destano qualche inquietante sospetto. Vuoi vedere che qualcuno a Palermo sta scommettendo sui rifiuti per strada? Noi andremo avanti a tutela del servizio pubblico...".

Notte tra le fiamme: incendi a Monreale e Montelepre, evacuato villaggio a Calampiso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento