menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il rogo all'asilo del Cep, Orlando: "Profonda amarezza per gesto compiuto da ragazzini"

Secondo i carabinieri, sarebbero stati tre minorenni ad appiccare l'incendio al nido Peter Pan. Per il sindaco e l'assessore alla Scuola Marano: "L’obiettivo del Comune è far tornare il nido un luogo di solidarietà, giochi, crescita, bellezza e creatività". Il preside-assessore Catania: "Una ferita per la nostra comunità scolastica"

“La notizia che tre adolescenti, minori di 14 anni, sarebbero responsabili dell’incendio al nido comunale Peter Pan del 2 gennaio scorso suscita inquietudine e profonda amarezza". A parlare sono il sindaco, Leoluca Orlando e l’assessore alla Scuola, Giovanna Marano. Le indagini dei carabinieri avrebbero fatto emergere infatti la responsabilità di tre ragazzini. Un fatto che per il sindaco e l'assessore "rafforza la convinzione della necessità di restituire al più presto al quartiere il bene comune del nido come spazio vitale a favore dell’infanzia e del suo diritto a un'educazione di qualità in grado di contribuire a fare crescere tutta la comunità educante".

Tre ragazzini dietro l'incendio all'asilo Peter Pan 

L’impegno pedagogico dell’Amministrazione - aggiungono Orlando e Marano - non si è mai fermato. In attesa dei lavori di recupero della struttura, infatti, bambine e bambini sono stati ospitati in altri asili. L’obiettivo del Comune resta quello di fare tornare il nido del Cep ad essere un luogo di solidarietà, giochi, crescita, bellezza e creatività. Per questo, ringraziamo tutti coloro che hanno già risposto all’appello alla mobilitazione lanciato dopo il rogo dimostrando, con piccoli ma grandi gesti di solidarietà, che c’è una comunità unita e compatta".

Giusto Catania, assessore comunale alla Mobilità, nonché preside dell'Istituto comprensivo Giuliana Saladinoa che si trova a due passi dal nido Peter Pan, in un post su Facebook parla di parla di "ferita enorme per la nostra comunità scolastica; per chi investe energie ed impegno per costruire, quotidianamente, modelli di cittadinanza; per chi pensa che si possa trasformare la società attraverso l’azione pedagogica della scuola".

"Questa notizia - sottolinea l'esponente della Giunta Orlando - produce tristezza ma non ci fa desistere. Sentiamo ancora più impellente la necessità di investire nella nostra scuola; nella nostra missione educativa; nella nostra istituzione scolastica che, partendo dal quartiere Cep continua ad avere l’ambizione di cambiare il mondo".

E' ancora attivo il conto corrente intestato a “Comune di Palermo – Io sto con Peter Pan”, presso la tesoreria comunale alla Banca Nazionale del Lavoro, con il seguente Iban: IT13B0100504600000000011435 swift/bic: BNLIITRR per il recupero della struttura. E' una delle azioni portate avanti all'indomani del rogo. Dal Comune fanno sapere che "oltre alla donazione già arrivata grazie al Palermo F.C., che ha messo all’asta le magliette della squadra raccogliendo oltre cinquemila euro, si è ricevuta la disponibilità di supporto da parte del gruppo 'Resilienti in movimento', dell’associazione 'Stupendamente', di due sezioni del Rotary Club, della cassa edile Cepima e molte altre persone a titolo individuale". Nelle prossime settimane l’Amministrazione provvederà a coordinare tutte le manifestazioni di solidarietà pervenute.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento