Politica

Consiglio, via libera a un impianto per il recupero di scarti edili nella cava Serafinello

Nel sito sopra Boccadifalco si potranno riciclare laterizi, intonaci, mattonelle e ceramiche. Il plauso del sindaco Orlando e dell'assessore Catania dopo la delibera approvata da Sala delle Lapidi. "Il recupero ambientale rientra in una logica di economia circolare"

Un impianto di recupero dei rifiuti non pericolosi provenienti dall'edilizia nella cava Serafinello, sopra Boccadifalco. Il via libera è arrivato oggi dal Consiglio comunale con una delibera che esprime assenso al rilascio dell’autorizzazione unica per la realizzazione e la gestione dell'impianto di trattamento di scarti edili: laterizi, intonaci, frammenti di residui stradali, mattonelle e ceramiche.

“L’approvazione della delibera da parte del Consiglio comunale - dichiara il sindaco Leoluca Orlando - è una buona notizia per la città. Esprimo soddisfazione e un plauso al Consiglio che, senza alcun voto contrario, ha votato l’atto".

"L’attività di recupero ambientale di una cava - afferma l'assessore all’Urbanistica e all'Ambiente, Giusto Catania - è inscritta in una logica di economia circolare, apprezzata dall'amministrazione comunale, in questo caso si consente il riuso di rifiuti di laterizi, intonaci, frammenti di residui stradali, mattonelle, ceramiche. L'impianto di trattamento dei rifiuti sarà attivo, dopo aver ottenuto tutte le autorizzazioni e le valutazioni dagli organi regionali preposti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio, via libera a un impianto per il recupero di scarti edili nella cava Serafinello

PalermoToday è in caricamento