Politica

Musumeci si smarca da Salvini: "Finchè ci sono io nessuna persona in mare sarà abbandonata"

Il governatore, intervistato da La7, contro il leader della Lega (suo alleato): "Il presidente della Regione sono io e traccio io la linea politica. In Sicilia, dall'1 gennaio a oggi, sono arrivati 13.358 migranti e solo 1.277 sono stati rimpatriati. Mi aspetto una redistribuzione in tutta Europa"

"Il presidente della Regione sono io e traccio io la linea politica. Per quanto mi riguarda fin quando sarò io il presidente della Sicilia nessuna persona in mare sarà abbandonata". Parole nette quelle pronunciate dal presidente della Regione, Nello Musumeci, intervistato da La7. Il riferimento è alla posizione del leader della Lega, Matteo Salvini, che ha annunciato che gli amministratori leghisti non accoglieranno i migranti arrivati in Sicilia e redistribuiti dal ministero. L'ex ministro si è infuriato per l'annuncio che l'imbarcazione "Sea Eye 4", con a bordo 415 migranti salvati in diverse operazioni nel Mediterraneo, sbarcherà sulle coste siciliane. Da qui la presa di posizione. Musumeci però si smarca dall'alleato: "Noto tanta ipocrisia, un'ipocrisia disarmante perché il riflettore si ferma sull'uomo in mare e non si pensa a quello che è accaduto prima della loro partenza o quello che potrà accadere quando il soccorso arriverà sulla terraferma".

Il presidente della Regione ha poi snocciolato i dati: "In Sicilia, dall'1 gennaio a oggi, sono arrivati 13.358 migranti e solo 1.277 sono stati rimpatriati. L'Italia non può sopportare da sola questo peso, questa tragedia non può essere affrontata distribuendo i migranti fra le regioni. Mi aspetto una redistribuzione in tutta Europa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musumeci si smarca da Salvini: "Finchè ci sono io nessuna persona in mare sarà abbandonata"

PalermoToday è in caricamento