Politica

Immigrazione, Orlando: "Rispettiamo i migranti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Voglio esprimere il mio apprezzamento per le dichiarazioni di Juncker e Avramopoulos, che rappresentano un'inversione di tendenza rispetto al passato e un tentativo d'avvio di una strategia che possa cominciare a fermare il protrarsi di un genocidio che pesa come un macigno sulla responsabilità dell'intera Unione europea, proprio nell'anno in cui si celebra il 70simo  anniversario della fine della seconda guerra mondiale, e il 60simo anniversario dell'avvio dell'integrazione europea". Così il sindaco, Leoluca Orlando, ha commentato le posizioni, sull'emergenza immigrazione, espresse dal presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, e dal commissario Ue all’Immigrazione, Dimitris Avramopoulos.

"Da Palermo e dalla sua Carta sulla Mobilità umana internazionale, come diritto inviolabile - ha aggiunto Orlando - viene un segnale chiaro di rispetto dei migranti, che non sono più considerate persone ma sono ridotte a un mero numero da logiche egoistiche di singoli Stati, e sono fatte oggetto di violenza e di un turpe mercato da parte di organizzazioni criminali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione, Orlando: "Rispettiamo i migranti"

PalermoToday è in caricamento