Politica

Idv: “Strisce blu, bene richiesta di 1,3 milioni per le zone Apcoa”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Era ora che il Comune si svegliasse sulla vicenda Apcoa e zone blu, le nostre denunce fatte oltre un anno fa con tanto di dossier hanno prodotto un primo effetto". Lo dicono i consiglieri comunali di Idv, Paolo Caracausi e Filippo Occhipinti, commentando la scelta del comune di Palermo di chiedere l'extragettito alla Panormus 2000 che ha affidato la gestione degli stalli ad Apcoa.

"L'extragettito da 1,3 milioni di euro è stato chiesto dal Comune solo a seguito della nostra denuncia con tanto di conferenza stampa - dice Occhipinti - ma questo non basta. La vicenda degli extragettiti è solo la più piccola delle storture di questa incredibile e antieconomica concessione che il Comune ha sottoscritto a danno dei cittadini residenti e non". "Confermiamo che il nostro dossier è un utile supporto per arrivare anche alla rescissione del contratto con Apcoa, sicuramente per le zone blu di superficie - dice Caracausi - ma se dopo un anno la montagna Comune ha partorito solo questo topolino, saremo noi a presentare il tutto alla procura della Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idv: “Strisce blu, bene richiesta di 1,3 milioni per le zone Apcoa”

PalermoToday è in caricamento