Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Idv: “Due milioni l’anno da strisce blu: aboliamole subito”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il sindaco Orlando aveva promesso di abolire le strisce blu e invece l'assessore Catania le aumenta, estendendole anche a Mondello e Sferracavallo. Un'altra delle promesse da campagna elettorale disattese da questa amministrazione". Lo dicono i consiglieri comunali di Idv Paolo Caracausi e Filippo Occhipinti.

"In passato avevamo già sollevato il tema della presunta illegittimità del contratto con Apcoa, ma senza ricevere alcun risposta - dicono Caracausi e Occhipinti - tutte le strisce blu, anche quelle di Amat, servono solo a fare cassa anche se con risultati deludenti: su oltre 15 mila stalli presenti in città l'Amat riesce a incassare appena 2 milioni di euro l'anno, una media annuale a stallo di appena 133 euro, praticamente 36 centesimi al giorno. Una somma a dir poco ridicola. E cosa ancora più grave, questi 15 mila stalli non raggiungono il loro obiettivo primario: favorire la sosta limitata e il ricambio delle auto. A questo punto aboliamoli tutti e 15 mila gli stalli, ne basterebbero molti meno e meglio organizzati e potremmo compensare anche la perdita di incasso che soffrirebbe l'Amat. In città ci sono stanti spazi che potrebbero essere utilizzati sul modello di piazzale Ungheria, dove 100 posti fruttano 600 mila euro l'anno. Il sindaco rispetti le sue promesse e intervenga su Apcoa per riprendersi la città, riducendo una folle concessione dalla durata di 90 anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idv: “Due milioni l’anno da strisce blu: aboliamole subito”

PalermoToday è in caricamento