Domenica, 1 Agosto 2021
Sabrina Figuccia
Politica

Riunione di centrodestra sull'hotspot, Figuccia attacca Tantillo: "Non mi rappresenta"

"A che titolo si erge a fantomatico capo del centrodestra?" domanda il consigliere comunale dell'Udc, che rileva alcune anomalie: "Il gruppo di Fdi non esiste"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Apprendo da una nota ricevuta in data odierna di una presunta 'riunione di centrodestra' convocata dal vicepresidente del Consiglio comunale per oggi pomeriggio sul tema della realizzazione di un centro per migranti a Palermo. Destinatari della missiva i capigruppo, in ordine, di Forza Italia, Fratelli d'Italia, Palermo con Fabrizio, I Coraggiosi, Gruppo misto e Ferrandelli Candidato. Non posso non rilevare alcune anomalie, partendo dall'autoconvocazione del capogruppo di Forza Italia, che nelle vesti di vicepresidente del Consiglio comunale, non si capisce a che titolo, si erge a fantomatico capo del centrodestra al punto da convocarlo in riunione per trovare una linea comune sul tema in questione. Comune a chi?".

Lo scrive in una nota Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell'Udc, che attacca a testa bassa il "numero due" di Sala delle Lapidi Giulio Tantillo. "La mia posizione sul tema è stata già apertamente dichiarata, al contrario di chi invece, pur essendo ufficialmente tra le file dell'opposizione è molto spesso in linea con le posizioni della maggioranza che di certo non appartiene al centrodestra. Al vicepresidente del Consiglio comunale, che oggi vorrebbe rappresentare il centrodestra e addirittura esserne il leader, vorrei ricordare che lui stesso fu promotore dell'elezione dell'attuale presidente del consiglio comunale e a sua volta beneficiario dei voti degli orlandiani per la propria elezione".

"Altra nota stonata - conclude Figuccia - è la convocazione di un capogruppo di cui non esiste a dir vero il gruppo, ossia Fratelli d'Italia, rappresentata a Sala delle Lapidi da un unico consigliere. A tal proposito è utile ricordare che per regolamento un gruppo consiliare deve essere costituito da almeno tre consiglieri. Nel ritenere pertanto priva di qualunque validità politica nonché istituzionale la convocazione in questione, invito il presidente del Consiglio comunale a fare chiarezza su eventuali abusi di una delle più importanti cariche istituzionali del consiglio comunale e se non si ritiene che siano stati violati regolamenti e norme dello stesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riunione di centrodestra sull'hotspot, Figuccia attacca Tantillo: "Non mi rappresenta"

PalermoToday è in caricamento