rotate-mobile
Politica

Governo Draghi, Miccichè: "Grave l’assenza di sottosegretari siciliani"

Dallo scranno più alto dell'Assemblea regionale piovono critiche per le scelte del neo premier. Il presidente di Sala d'Ercole, che è anche coordinatore regionale di Forza Italia, si dice preoccupato soprattutto per l'assegnazione delle risorse europee del Recovery plan

Dallo scranno più alto dell'Assemblea regionale piovono critiche contro il governo Draghi. Il presidente Gianfranco Miccichè, che è anche coordinatore regionale di Forza Italia, non manda giù le nomine dei sottosegretari. "La mancanza di sottosegretari siciliani nella squadra di governo mi preoccupa molto, specialmente nella fase in cui si dovranno assegnare le risorse europee del Recovery plan”, dice Miccichè "dimenticando" la presenza del palermitano - e pentastellato - Manlio Di Stefano agli Affari esteri.

Unica "promozione" da parte del presidente dell'Ars quella per la collaga di partito Carfagna. "Ho assoluta fiducia - dice - nella ministra per il Sud, Mara Carfagna, che, ne sono certo, si adopererà a favore del Meridione d’Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Governo Draghi, Miccichè: "Grave l’assenza di sottosegretari siciliani"

PalermoToday è in caricamento