rotate-mobile
Politica

Orlando al Pd: "Meglio dialogare con i 5 Stelle che lasciare l'Italia a un aspirante fascista"

Il primo cittadino è intervenuto alla riunione con sindaci, governatori e segretari regionali del Partito democratico: "Il partito sta ridefinendo il ruolo e visione: nessun passo indietro. No ai decreti sicurezza disumani e incostituzionali"

"Il Pd sta ridefinendo il ruolo e visione: nessun passo indietro. No ai decreti sicurezza disumani e incostituzionali che utilizzano i migranti per perpetrare violazioni dei diritti di tutti”. Sono le parole del sindaco Leoluca Orlando, che è intervenuto alla riunione con sindaci, governatori e segretari regionali del Partito democratico.

"La discontinuità - ha proseguito Orlando - deve portare ad una scelta strategica per il Mezzogiorno. Serve un forte ministero per la Coesione territoriale: è surreale il dibattito TAV Torino-Lione mentre nel Mezzogiorno le ferrovie sono fatiscenti, le infrastrutture di mobilità inesistenti. È difficile - ha concluso Leoluca Orlando - avere come interlocutore un soggetto in forte confusione e M5S in fibrillazione ma meglio interloquire con un soggetto in difficoltà che lasciare al governo un aspirante fascista che vuole pieni poteri".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando al Pd: "Meglio dialogare con i 5 Stelle che lasciare l'Italia a un aspirante fascista"

PalermoToday è in caricamento