menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo Fumetta

Vincenzo Fumetta

Rifondazione comunista boccia l'Orlando V: "Giunta debole e a tempo"

La neonata squadra di governo messa insieme dal sindaco Leoluca Orlando nel mirino di Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista: "A questo punto il nostro compito è vigilare senza fare sconti, affinché il programma venga rispettato"

"Questa nuova Giunta non rappresenta di certo la fotografia che è uscita dalle urne lo scorso 11 giugno. E’ evidente che in questa fase hanno avuto il sopravvento forze che guardano più alle prossime elezioni regionali e agli interessi che vi ruotano intorno piuttosto che a Palermo e alla richiesta di continuità amministrativa che la maggioranza dei palermitani ha chiesto con il voto". La neonata squadra di governo messa insieme dal sindaco Leoluca Orlando è finita subito nel mirino di Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista.

LEGGI ANCHE: LA NUOVA GIUNTA ORLANDO: CONFERMATI 4 ASSESSORI, MARINO VICESINDACO

La nuova Giunta ha due assessori in meno rispetto alla precedente (8 anziché 10), per effetto della stessa riforma regionale che ha abbassato da 50 a 40 i consiglieri comunali a Sala delle Lapidi; ma soprattutto non ha esponenti politici provenienti dai partiti. Degli uscenti, sono stati riconfermati solamente Emilio Arcuri, Giovanna Marano, Sergio Marino e Andrea Cusumano. (ORLANDO PRESENTA LA NUOVA GIUNTA - VIDEO)

Secondo Fumetta "Il fatto che solo tre assessori su otto mantengano le proprie deleghe è il segno che la continuità in alcuni settori è terminata ancora prima di iniziare e il segnale che si dà alla città – continua Fumetta - è quello di aver fatto una giunta debole, che ha il solo compito di tirare a campare fino alle prossime elezioni regionali". Rifondazione Comunista parla senza mezzi termini di "errore strategico. Al contrario e fin da subito si sarebbe dovuto continuare nell'azione amministrativa intrapresa, portando a termine e rendendo irreversibili alcuni progetti già in itinere. Invece – conclude Fumetta - si è scelto per il momento di archiviare tutto. A questo punto il nostro compito è vigilare senza fare sconti, affinché il programma con cui il sindaco si è presentato alle elezioni venga rispettato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento