Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Ars, Ardizzone nuovo presidente: “Mai più politiche clientelari”

Il deputato messinese dell'Udc sale sullo scranno più alto di Palazzo dei Normanni. Per lui 46 voti su 90. "La fiducia che gli elettori ci hanno accordato non può essere disattesa il giorno dopo il voto"

Giovanni Ardizzone

Alle 15,05 è scattato l’applauso per Giovanni Ardizzone (Udc) che con 46 voti su 90 è diventato il nuovo presidente dell’Assemblea regionale. Avvocato messinese di 47 anni, Ardizzone ha voluto ringraziare tutti prima di prendere posto nello scranno più alto di Palazzo dei Normanni.



LEGGI ANCHE: OGGI LA PRIMA SEDUTA - LA DIRETTA

"La fiducia che gli elettori ci hanno accordato non può essere disattesa il giorno dopo il voto – queste le prime parole del neo presidente - ma sprone perchè non si ricada negli errori di una politica clientelare. Mai più leggi di spesa approvate nottetempo e spesso frutto di compromessi al ribasso". Poi in conferenza stampa ribadisce: "E' cambiato tutto per tutti, proprio ad iniziare dai parlamentari. Riferendosi alla trasparenza istituzionale verso i cittadini dice: "L'Ars sarà un 'palazzo di vetro', non ci saranno più 'interna corporis', saremo un palazzo trasparente per recuperare la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni".

Sulla maggioranza che l'ha portato ad essere eletto, Ardizzone dice: "Proprio perchè non ci sono all'Ars maggioranze precostituite queste andranno costruite volta per volta e conteremo sull'impegno di ogni singolo parlamentare". Poi aggiunge: "Ho già dato la mia disponibilità al governo per lavorare sull'esercizio provvisorio del bilancio anche il 24 e il 31 dicembre. Il nostro obiettivo -aggiunge- è diventare un parlamento che esiterà leggi utili ed efficaci ed essere
competitivi, anzi invidiati dalle altre regioni d'Italia".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ars, Ardizzone nuovo presidente: “Mai più politiche clientelari”

PalermoToday è in caricamento