Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Calì, l'imprenditore coraggioso che sogna Strasburgo: "Il mio impegno per il Movimento 5 Stelle"

Europarlamentarie del M5S, tra i candidati c'è anche il 46enne, noto per aver denunciato il pizzo. Per spiegare la sua discesa in campo cita un discorso di Pericle agli ateniesi: "Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi e per questo viene chiamato democrazia"

"Il mio impegno per il Movimento 5 Stelle, per l'ideale di legalità che rappresenta, rimane sempre lo stesso e continuo a portarlo avanti". Così Gianluca Calì, l'imprenditore di  Casteldaccia che ha denunciato i suoi estortori, commenta all'Adnkronos la sua candidatura alle 'Europarlamentarie', le votazioni online sulla piattaforma Rousseau per individuare gli 8 candidati del Movimento alle elezioni europee.

Poche parole in realtà perché, sottolinea, "non voglio approfittare di una posizione che altri non hanno. Il mio nome e pochi altri sono apparsi più volte sulla stampa in questi giorni ma in realtà siamo 2600 candidati in tutta Italia".

Un impegno, quello di Calì, 46 anni, che non è del tutto una novità dato che l'imprenditore palermitano aveva già offerto la sua candidatura per le politiche, salvo poi essere escluso dalle liste. Un fatto che però non ha intaccato la sua adesione al Movimento. "Se hai un ideale non lo cambi e più cercano di farmelo odiare, più lo porto avanti - dice -. E' come se uno cambiasse squadra solo perché in una partita un giocatore  ha sbagliato un tiro in porta". E aggiunge: "Il Movimento è fatto di  persone e le persone possono fare degli errori".

Sotto tutela a Palermo e Milano, le due città fra cui si divide per il suo lavoro, Calì sarebbe "ben felice di poter aggiungere anche Strasburgo, anche se - sottolinea - essere candidato è difficilissimo". Fra i tanti nomi con cui si dovrà confrontare ce n'è uno che balza subito all'occhio: quello di Ignazio Corrao, un big del M5S, europarlamentare uscente e responsabile nazionale Enti locali. La fiducia comunque non manca. "Non mi chiedo cosa la politica possa fare per me ma cosa posso fare io per la politica" dice l'imprenditore che per spiegare la sua discesa in campo, conclude, citando un discorso di Pericle agli ateniesi: "Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calì, l'imprenditore coraggioso che sogna Strasburgo: "Il mio impegno per il Movimento 5 Stelle"

PalermoToday è in caricamento