rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

G7 il prossimo anno in Sicilia, i grandi del mondo a Taormina o Palermo

L'annuncio è arrivato dal premier Matteo Renzi. E adesso scatta il toto-sede. Sembra tramontata la soluzione Lampedusa

"In volo verso il Giappone per il G7", poi "il testimone" passerà all'Italia che "organizzera' l'appuntamento nel 2017 in Sicilia". Lo ha confermato il premier Matteo Renzi, nella sua consueta enews, inviata proprio mentre era in viaggio verso il Giappone per l'appuntamento di domani e dopodomani, durante uno scalo in Siberia. Al G7, ha spiegato, "molti sono i punti che interessano e riguardano il nostro Paese a cominciare dalle tematiche su cui saremo noi ad introdurre il dibattito, vale a dire energia e migrazioni". 

Scartata dunque la Toscana, adesso si vaglierà la sede siciliana. Sembra tramontata la soluzione Lampedusa, indicata dallo stesso Renzi per il suo alto valore simbolico sul fronte dell'emergenza immigrazione. Ma pur se suggestiva, l'isola delle Pelagie deve scontare problemi infrastrutturali non di poco conto. In Sicilia gli aeroporti che possono accogliere l'Air Force One, l'aereo del presidente degli Stati Uniti, al momento sono solo Sigonella e Palermo. Taormina al momento sembra in vantaggio. Ma l'ipotesi del capoluogo è viva. Palermo con le sue magnifiche location istituzionali (Palazzo dei Normanni?), infatti avrebbe tutte le carte in regole per ospitare il G7. Già nel febbraio 2001 Palermo fu per due giorni capitale dell'economia, con la visita dei grandi della finanza. Più defilata l'opzione Catania.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G7 il prossimo anno in Sicilia, i grandi del mondo a Taormina o Palermo

PalermoToday è in caricamento