Politica

Scoma lascia Forza Italia e abbraccia Renzi: "Sempre grato a Berlusconi, Miccichè un egoista"

L'ex vicesindaco ai tempi di Cammarata e per cinque legislature parlamentare azzurro all'Ars, oggi deputato nazionale, passa ad Italia Viva. L'addio tra le polemiche: "In Fi non esiste più dialettica politica, con Renzi invece condividiamo tante idee"

Francesco Scoma lascia Forza Italia. Il deputato palermitano, dal 1996 nelle file dei forzisti, abbandona il partito fondato da Silvio Berlusconi e transita in Italia Viva. Ad annunciarlo è lo stesso Scoma, ex vicesindaco ai tempi di Cammarata e per cinque legislature parlamentare azzurro all'Ars, in un'intervista all'edizione palermitana de La Repubblica.

Secondo Scoma in Forza Italia "non esiste più dialettica politica, non esiste più dialogo ma soprattutto non esistono più proprio quegli stessi valori in cui credo e che ovviamente sono basilari per costruire nuovi progetti per questo Paese che, oggi più che mai, ha bisogno di un nuovo futuro per tutti noi. In Forza Italia - aggiunge - c'è molto egoismo e chi guida il partito pensa solo a se stesso, in Sicilia soprattutto".

Con l'attuale coordinatore dei forzisti nell'Isola Gianfranco Miccichè "sono sempre stati alti e bassi", spiega Scoma che invece ringrazia Berlusconi: "Sarò sempre grato solo ed unicamente a lui". Ora l'approdo nella formazione politica di Renzi: "Con Matteo ci siamo incontrati più volte nelle ultime settimane e condividiamo tante idee. Siamo entrambi dei moderati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoma lascia Forza Italia e abbraccia Renzi: "Sempre grato a Berlusconi, Miccichè un egoista"

PalermoToday è in caricamento