rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Dal governo 75 milioni per Palermo, Gelarda: "Ridicolo chi prende meriti"

Il capogruppo della Lega interviene sulla polemica scoppiata dopo che il senatore Faraone ha attribuito a Italia Viva il merito di aver trovato i fondi. La paternità dell'emendamento è stata anche reclamata da Pd e M5S. La replica: "Il testo è stato chiesto con forza da Anci Sicilia. Ed è sostenuto da tutta la maggioranza, Lega compresa"

"Stiamo assistendo a un ridicolo balletto di paternità dell'emendamento salva Palermo da parte di esponenti del Pd, del MoVimento 5 Stelle e di Italia Viva". A sostenerlo è il capogruppo della Lega a Palermo Igor Gelarda. Il riferimento è in primo luogo alle dichiarazioni fatte dal presidente dei senatori di Italia Viva, il palermitano Davide Faraone che ieri sul suo blog si è preso il merito di aver trovato i fondi. "Non ci aspettiamo alcun ringraziamento da Orlando, se abbiamo trovato questi fondi, sopperendo ai suoi errori, lo abbiamo fatto - scrive Faraoine - per i palermitani". Una frase che non è piaciuta a Pd e M5s che poco dopo hanno rivendicato la paternità dell'emendamento. "Non è piacevole il tentativo quasi puerile di Faraone e dei suoi - commenta a stretto giro Carmelo Miceli - di intestarsi la paternità di un provvedimento del quale Italia Viva è venuta a conoscenza solo quando i relatori e primi firmatari dell'emendamento, i senatori Mauro Laus del Partito democratico e Emiliano Fenu del M5S lo hanno presentato in Commissione".

"L'emendamento che permetterà alla nostra città di ottenere 75 milioni di euro è stato chiesto con forza - spiega Gelarda - da Anci Sicilia, l'importo complessivo per la Sicilia è di 150 milioni, e come tale fatto proprio dal Governo. Che vergogna vedere esponenti politici che stanno cercando di intestarsi dei meriti, nella maniera più ridicola, solo perché - aggiunge - si avvicina la campagna elettorale. L'emendamento non è stato neanche discusso e non ha avuto alcun tipo di subemendamenti. Ed è sostenuto da tutta la maggioranza, Lega compresa. Che però, per una questione di dignità politica, si guarda bene dall'assumersi paternità che sono condivise da tutti".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal governo 75 milioni per Palermo, Gelarda: "Ridicolo chi prende meriti"

PalermoToday è in caricamento