rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Ottava circoscrizione, Palumbo: "Flop del comitato educativo, immobilismo inspiegabile"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“A poche ore dalla conclusione del mandato del Garante per l’infanzia e dell’adolescenza del Comune di Palermo, mi duole ricordare il flop dell’attuale maggioranza di consiglio per ciò che riguarda la costituzione del Comitato educativo dell’ottava circoscrizione. A due anni dalla delibera della Giunta, l’Ottava non è riuscita a costituire il suo Comitato educativo malgrado lo stesso consiglio dell’Ottava avesse approvato una delibera ad hoc il 31 dicembre 2020, del Consiglio dell’ottava circoscrizione sulla costituzione del Comitato, è seguito un inspiegabile e dannoso silenzio che portato al fallimento del progetto malgrado si fosse già definita la data di costituzione, a causa della mancata pubblicazione della manifestazione d’interesse, per procedere alla costituzione del comitato educativo fissata per il 21 maggio 2021, proprio in occasione del XIX anniversario della strage di Capaci.

"Il Comitato educativo di circoscrizione – spiega Salvatore Palumbo, consigliere dell'ottava - rappresenta il luogo di confronto e partecipazione tra soggetti e ha una funzione consultiva per l’emanazione di successive azioni da presentare all’amministrazione centrale. Obiettivo dei comitati è sostenere la nascita e la formazione di reti operative di quartiere con lo scopo di intercettare i bisogni del territorio rappresentate da enti del terzo settore e comunque da tutti i portatori d’interesse presenti nel territorio. Mi rammarica dunque constatare, nonostante il nostro forte interesse nella costituzione del Comitato, il mancato coinvolgimento dell’ottava circoscrizione nelle scelte di interventi e azioni che l’amministrazione centrale ha avviato, con l’impegno delle risorse provenienti dal Pon metro, anche per contrastare le tante e nuove povertà che coinvolgono soprattutto i minori e gli adolescenti. Proprio il candidato sindaco Miceli, in questi giorni ha parlato dell’importanza del decentramento, uno dei temi al centro del suo programma, in perfetta linea con le dichiarazioni fatte nel 2012 e nel 2017. Inutile parlare di decentramento incompiuto e poi è chi rappresenta la stessa maggioranza ad ostacolarlo. Nella prossima consiliatura sarà per me prioritario portare a compimento il Comitato educativo a fini consultivi e dar vita a un’assemblea costituente, che possa realmente mettere in rete e dar voce a tutti gli enti del terzo settore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottava circoscrizione, Palumbo: "Flop del comitato educativo, immobilismo inspiegabile"

PalermoToday è in caricamento