rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Economia

Sicilia promossa dall'agenzia Fitch, entro 4 anni gli effetti negativi della pandemia saranno superati

Secondo gli analisti, che hanno segnalato un upgrade dal livello BBB- a BBB, la regione è riuscita a mantenere un profilo di sostenibilità del debito. L'assessore Armao: "Merito delle misure di politica economica messe in atto dal governo Musumeci"

La Sicilia promossa da Fitch. L'agenzia internazione di rating ha ridotto la valutazione del rischio finanziario della regione e segnalato un rialzo (upgrade) dal livello BBB- a BBB. In pratica, secondo gli analisti, nonostante lo scenario in forte contrazione a causa degli effetti dell’emergenza pandemica sull’economia, la Sicilia è riuscita a mantenere un profilo di sostenibilità del debito, oltre a risentire degli effetti del miglioramento generale dell’economia nazionale. L’economia siciliana, quindi, dovrebbe riuscire, nei prossimi quattro anni, a superare gli effetti derivanti dall’emergenza sanitaria.

“Le stime di Fitch - commenta il vicepresidente della Regione e assessore all'Economia Gaetano Armao - confermano la solidità delle misure di politica economica messe in atto dal governo Musumeci. Il nuovo accordo in materia di finanza pubblica 2022-25, appena sottoscritto, permetterà di conseguire la razionalizzazione di alcune rilevanti poste di bilancio, con un effetto determinante sul rafforzamento della capacità finanziaria della Regione".

Secondo le stime della Nota di aggiornamento del Documento di Economia e finanza regionale (Nadefr), il PIL dell’Isola sarà pari al 6,2% nel 2021, al 5,2% nel 2022, al 3,4% nel 2023, all’1,9% nel 2024. "Una proiezione positiva - è scritto in una nota dell'assessorato all'Economia - in costanza di quadro pandemico, che si fonda sul complesso di politiche di rilancio dell’economia siciliana attivate dal Governo regionale e da quello centrale attraverso misure di sostegno alle imprese ed alle famiglie, Pnrr e fondo complementare, avvio della programmazione europea e del Fondo sviluppo e coesione 2021-2027".

L’innalzamento del prodotto interno lordo permetterebbe di recuperare, già entro il 2022, il crollo subito nel 2020, quando si è registrata una riduzione dell’8,4% del prodotto interno lordo regionale.

"Il nuovo rating assegnato da Fitch alla Sicilia, in miglioramento nonostante la crisi economica causata dal Covid-19 - afferma Alessandro Aricò, capogruppo all'Ars di DiventeràBellissima -, conferma nei fatti la buona amministrazione nel campo delle politiche economiche del presidente Nello Musumeci e dell'assessore Gaetano Armao. Un risultato molto significativo, a maggior ragione considerando che è stato ottenuto avendo ereditato una pessima situazione e dovendo fare pure letteralmente i conti con la pandemia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicilia promossa dall'agenzia Fitch, entro 4 anni gli effetti negativi della pandemia saranno superati

PalermoToday è in caricamento