Finanziaria regionale, niente fondi per il biglietto unico: "Palermo penalizzata"

Il deputato regionale del Pd Michele Catanzaro e il capogruppo del Pd al consiglio comunale di Palermo Dario Chinnici commentano il testo appena approvato all'Ars

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La montagna ha partorito il topolino: nella Finanziaria approvata dall'Ars, infatti, non c'è traccia dei soldi necessari ad avviare a Palermo il biglietto unico per autobus, tram e treno. Uno strumento che da anni il Pd chiede con forza, nell'indifferenza delle altre forze politiche. I 4 milioni per Amat sono una notizia positiva, ma troppo poco per una città che punta sulla mobilità sostenibile. Ci auguriamo che nel Collegato si prevedano le somme necessare". Lo dicono il deputato regionale del Pd Michele Catanzaro e il capogruppo del Pd al consiglio comunale di Palermo Dario Chinnici.

Torna su
PalermoToday è in caricamento