rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Finanziaria, Siad-Csa-Cisal: "No al contratto dei regionali senza riqualificazione, Ars approvi emendamento per 7 milioni"

"In caso contrario, siamo pronti a scendere in piazza per difendere le legittime aspettative dei dipendenti che da 25 anni attendono risposte", dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La proposta di rinnovo del contratto dei lavoratori regionali, presentata dall’Aran, è irricevibile: senza soldi veri per la riqualificazione, non firmeremo nulla. I 3,4 milioni di euro promessi dal Governo regionale sono insufficienti, per questo chiediamo che l’Ars approvi un emendamento in Finanziaria che destini circa 7 milioni di euro, non utilizzati per i pensionamenti del triennio 2019-2021, alla riqualificazione del personale regionale. In caso contrario, siamo pronti a scendere in piazza per difendere le legittime aspettative dei dipendenti che da 25 anni attendono risposte concrete". Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Csa-Cisal.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziaria, Siad-Csa-Cisal: "No al contratto dei regionali senza riqualificazione, Ars approvi emendamento per 7 milioni"

PalermoToday è in caricamento