Sanità, Fimmg Sicilia: "Sospendere il decreto sull'appropriatezza prescrittiva"

La FIMMG (federazione italiana dei Medici di Famiglia ) Sicilia chiede la sospensione del decreto sull'appropriatezza prescrittiva recentemente emesso dal ministro Lorenzin. 

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Fimmg (federazione italiana dei Medici di Famiglia) Sicilia chiede la sospensione del decreto sull'appropriatezza prescrittiva recentemente emesso dal ministro Lorenzin. In una lettera inviata dalla segreteria regionale della Federazione Nazionale Medici e diretta all'assessore Baldo Gucciardi i medici spiegano i motivi della non applicabilità del decreto, indicandolo come un "tentativo maldestro e verosimilmente inefficace di riduzione della spesa sanitaria e che, limitando la potestà prescrittiva dei medici, mette a rischio la salute dei cittadini".

Pertanto, sulla scorta di quanto già avvenuto in Regione Toscana e Veneto e a quanto previsto dall'intesa Stato Regioni del 26/11/2015, il Consiglio regionale della FIMMG riunitosi in seduta urgente ha deliberato la richiesta di sospendere l'applicazione del provvedimento su tutto il territorio regionale. Il Consiglio regionale della Fimmg sottolinea che "i Medici di Famiglia e in particolare gli iscritti al sindacato Fimmg, altamente rappresentativo della categoria, sono disponibili a collaborare con l'assessorato per trovare strumenti idonei per un migliore utilizzo dei fondi per la diagnostica nel rispetto della sicurezza e della salute dei siciliani".

Torna su
PalermoToday è in caricamento