Strage di via D'Amelio, anche la Lega alla fiaccolata del 19 luglio 

Ad annunciarlo sono il responsabile regionale degli enti locali Igor Gelarda e il neo commissario provinciale della Lega di Palermo Antonio Triolo: "Ci saremo per onorare la memoria di coloro che hanno combattuto la mafia non a parole"

La fiaccolata - Foto del 2018

La Lega parteciperà alla fiaccolata del 19 luglio per ricordare il sacrificio di servitori dello Stato che hanno dato la loro vita per la libertà e per la giustizia. A dichiararlo sono Igor Gelarda, responsabile regionale degli enti locali della Lega e capogruppo in consiglio comunale e Antonio Triolo, neo commissario provinciale della Lega di Palermo. Quest'anno parteciperanno anche Andrea Crippa, deputato nazionale e da poco nominato vice segretario Federale e Barbara Saltamartini deputata nazionale della Lega. All'iniziativa è prevista la presenza di numerosi esponenti istituzionali della Lega in Sicilia fra i quali le neo parlamentari europei Annalisa Tardino e Francesca Donato, oltreché attivisti della Lega provenienti da tutta la Sicilia. 

"La partecipazione - dichiara Igor Gelarda - è un gesto importante. Lontano dalle passerelle mediatiche, un'iniziativa da sempre fatta con il cuore e a bassa voce che si ripete da più di vent'anni, per onorare la memoria di coloro che hanno combattuto la mafia non a parole, come purtroppo fa oggi certa antimafia di facciata. Ecco perché noi saremo lì a ricordare questi uomini e donne eccezionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Partecipare per la prima volta da commissario provinciale della Lega a Palermo - afferma Antonio Triolo - a una iniziativa cui ho contribuito sin dal 1996, primo anno della fiaccolata, è davvero emozionante. Per tutti noi, questo annuale atto di amore nei confronti della nostra terra e dei suoi martiri, sarà l'occasione per rinnovare insieme un giuramento che sancisce la nostra assoluta incompatibilità con persone e mondi che questi martiri hanno combattuto, mondi che la nostra terra infangano quotidianamente".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento